Pesca. In Puglia è emergenza cormorani

Coldiretti Puglia denuncia una invasione di cormorani, tra Mola di Bari e Torre a Mare, tra Giovinazzo e Bisceglie, sulla costa di Taranto, nella laguna di Varano, sulla diga di Capaccio del Celone a Lucera e nella palude del Lago Salso a Manfredonia, a Gallipoli e sugli oltre 400 chilometri di costa della regione. Gli uccelli, secondo quanto riferisce l’associazione, mettono in difficoltà il settore della pesca.

“L’attività predatoria dei Cormorani – spiega il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia – sottopone a forte stress la vita marina poiché è talmente intensa da non permettere la crescita, lo sviluppo e la riproduzione delle specie di cui si nutrono”.

Per acquacoltori e pescatori di mestiere la riduzione del pescato è risultato il fattore di maggior impatto – riferisce Coldiretti Puglia – mentre per i pescatori sportivi a rischio è la riduzione degli stock ittici dovuti ad una ridotta produzione naturale. Si tratta di una situazione insostenibile – conclude Coldiretti regionale – che sta provocando l’abbandono delle aree interne, con problemi sociali, economici e ambientali.

Promo