Chiusura endoscopica di fistola tracheoesofagea post COVID 19. Intervento speciale alla Mater Dei di Bari

Chiusura endoscopica di fistola tracheoesofagea post COVID 19 mediante un Ampltazer septal occluder. È quanto è accaduto alla Mater Dei di Bari

Il   paziente,   un   uomo     di   47   anni   con   esiti   di   emorragia   cerebrale,   ricoverato   per insufficienza respiratoria insorta dopo infezione da COVID 19 e in Terapia Intensiva per circa   4   mesi,   a   seguito   della   tracheostomia   praticata   per   la   necessaria   ventilazione meccanica,   ha   avuto   come   conseguenza   la   formazione   una   fistola   tracheo-esofagea (comunicazione anomala tra trachea ed esofago). 

A causa delle condizioni generali e per la complessità delle comorbilità non sarebbe stato possibile effettuare l’intervento chirurgico di resezione tracheale e chiusura della fistola esofagea.  Si è scelto un metodo conservativo endoscopico, possibile grazie alla presenza di un team multidisciplinare in sala operatoria a paziente in narcosi.  La procedura deriva da esperienze di operatori giapponesi, utilizzata per la prima volta in Italia quest’anno da una equipe dell’Ospedale “Gemelli” di Roma.  

La nostra esperienza rappresenta il secondo caso eseguito con successo in tutta Italiadichiara il dott. Silvio Orlando chirurgo toracico del Mater Dei Hospitalil device utilizzato è stato un Amplatzer septal occluder, dispositivo utilizzato in cardiologia interventistica nelle procedure di chiusura del forame ovale cardiaco pervio”. 

L’intervento è stato eseguito dagli  endoscopisti dott. Martino Martellotta e dott. Donato Piglionica, dai chirurghi toracici dott. Fabio Fatone e dott. Silvio Orlando, ed infine   dal cardiologo   interventista,   dott.   Vincenzo   Pestrichella,   che   ha   introdotto   un   filo   guida attraverso il canale operatore del gastroscopio. Verificato il corretto passaggio della guida dalla via esofagea a quella tracheale, è stato fatto avanzare lungo il filo guida un Amplatzer septal occluder n° 4. Il dispositivo è stato aperto da ambo i lati sotto guida visiva, ed al termine della procedura la fistola si presentava chiusa e senza leak evidenti.

Promo