La presidentessa Unicef Italia in visita a Bari

Venerdì
29 aprile
la presidentessa di Unicef Italia, Carmela
Pace, sarà in visita ufficiale a Bari per incontrare il sindaco Antonio Decaro e
altre autorità cittadine per inserire il capoluogo pugliese nel programma
“Città amiche” e per salutare i volontari del Comitato provinciale.

La Child-Friendly Cities Initiative – CFCI è un’iniziativa
che è stata lanciata dall’Unicef e dal Programma delle Nazioni Unite per dare
seguito alle risoluzioni della 2° Conferenza delle Nazioni Unite sugli
insediamenti umani (Habitat II), durante la quale la comunità internazionale
si accordò nel riconoscere che il benessere dei minorenni è indice di un
ambiente sano, di una società democratica e di un’amministrazione locale
efficiente.

La proposta di costruire una Città Amica dei
bambini e degli adolescenti è principalmente una richiesta di impegno politico
legato alla programmazione, seguendo un percorso definito e con un approccio
sistemico all’elaborazione di politiche che abbiano effetti, diretti o
indiretti, sulla vita e sul benessere dei bambini e dei ragazzi presenti sul
territorio comunale. Seguendo questo percorso, le amministrazioni comunali si
impegnano a lavorare attraverso politiche che diano piena attuazione nel
territorio alla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia e
dell’adolescenza, garantendo così che tutti gli aspetti legati alla vita dei
minorenni nell’ambiente urbano vengano contemplati nelle politiche comunali. Il
percorso prevede un sistema di valutazione prestabilito e una serie di incontri
periodici di monitoraggio tra amministrazione e Unicef Italia.

La presidentessa Unicef per l’inserimento
della città di Bari in questo programma incontrerà il primo cittadino, Decaro,
insieme al presidente del Consiglio Cavone, assessore al welfare Francesca
Bottalico, assessore alle politiche giovanili e educative Paola Romano e
presidente commissione pari opportunità.

In compagnia del Presidente regionale Giovanna
Perrella e del presidente provinciale di Bari Michele Corriero, la visita in
città continuerà facendo tappa al Liceo Bianchi Dottula, in corso Mazzini, dove
incontrerà la dirigente scolastica e alcuni insegnanti analizzando un progetto
svolto a scuola in collaborazione con il Comitato provinciale di Bari, sulle
bambine afgane, un progetto di sensibilizzazione sui diritti dei bambini e
delle bambine soprattutto sull’istruzione e sulla formazione.

Infine nel pomeriggio la presidentessa, negli
ampi spazi della biblioteca De Gemmis, sita sotto la sede del Comitato barese
dell’Unicef, saluterà i numerosi volontari costantemente attivi in città e in
provincia, con progetti, iniziative e tanto spirito solidale.

Promo