Al via domenica 15 maggio il Campionato di Eccellenza Femminile. La Molfetta Calcio sfida in trasferta il Phoenix Trani

Sono
stati mesi di duro lavoro per la Molfetta
Calcio Femminile
che, anche in questa stagione, ha dovuto fare i conti con
l’emergenza Covid. Oltre alla sospensione di alcune sedute di allenamento, la
pandemia non ha risparmiato le atlete, costringendo il team a lavorare spesso a
ranghi ridotti. Adesso finalmente si parte. Infatti, mentre molti campionati
professionistici e dilettantistici volgono al termine, la stagione della
Molfetta Calcio Femminile prosegue. E’ ai nastri di partenza il torneo regionale d’eccellenza femminile
in Puglia, al suo secondo anno consecutivo, che vedrà coinvolte, oltre alle
ragazze della Molfetta Calcio Femminile, anche quelle del Nitor Brindisi e del Phoenix
Trani
. Ed è proprio contro quest’ultime che, domenica 15 maggio, con calcio di inizio alle ore 16 presso il centro sportivo
“Capirro Sport Village”
, esordiranno le biancorosse guidate dal mister Vincenzo Petruzzella. Sei tappe per
conquistare la “corona” di regina del calcio pugliese femminile dilettantistico
per un torneo “fotocopia” dell’ultima edizione di Coppa Italia d’Eccellenza
femminile, che ha visto trionfare il Phoenix Trani classificatosi davanti alla
Molfetta Calcio Femminile. Le ragazze di Loredana
Lezoche
quest’anno vogliono dimostrare di essere cresciute tecnicamente e
tatticamente grazie al lavoro dello staff tecnico guidato da Mister Vincenzo
Petruzzella. La squadra si presenta ai nastri di partenza conscia delle proprie
possibilità e delle caratteristiche dei singoli. A questo proposito si può
citare la presenza costante di Nadia
Fiorentino
, numero 1 della Molfetta Calcio Femminile, nei raduni della
rappresentativa pugliese che riempie d’orgoglio tutto lo staff tecnico e
dirigenziale. Ancora una volta le biancorosse stanno dimostrando di essere un
gruppo compatto tale da formare una “grande famiglia”.

«Come società siamo pronti ad affrontare, con
la solita determinazione che ci caratterizza, l’inizio di questo torneo atteso
soprattutto dalle atlete
– è stato il commento di Loredana Lezoche  Responsabile della Molfetta Calcio Femminile –
anche se resta il rammarico per l’esigua
partecipazione di compagini femminili della nostra Regione. Questo rappresenta
un problema da affrontare nei prossimi mesi se si vuol dare un futuro al calcio
femminile pugliese. Come Molfetta Calcio, al di la di questo torneo, siamo a
lavoro già da mesi per costruire un progetto che metta al centro di tutto
giovani atlete, così da costituire un vivaio competitivo nei prossimi anni.
Questo è il momento di osare e scommettere su uno sport riconosciuto da poco
come professionistico
– ha concluso Leozche – e le società pugliesi devono farsi trovare pronte, investendo su atlete
giovanissime del nostro territorio, che fra qualche anno potrebbero
rappresentare il futuro di questo sport
».

A
dare la carica alle sue compagne ci ha pensato Angela di Grumo, capitano della squadra. «Con il Phoenix Trani ci siamo confrontate più volte – ha aggiunto –
e conosciamo benissimo chi andremo ad
affrontare domenica. La voglia di rivincita nei loro confronti è tanta. Per
questo dovremmo scendere in campo con la grinta che ci caratterizza e la
mentalità giusta per affrontare una sfida di spessore
». 

Promo