Essere sindaco a Bari: “È colpa di De Caro!” / “Meno male che De Caro c’è!”

La redazione scolastica cittadina di “Bariseranews School”, il giorno 30 maggio, si è riunita online per intervistare il sindaco Antonio Decaro.
Che dire? Tutto era organizzato nei minimi dettagli, 21 domande proposte da tutti i redattori presenti; purtroppo per motivi istituzionali il nostro sindaco non ha potuto essere presente sino alla fine, ma ha dato la sua disponibilità a rispondere nel prossimo incontro, forse sarà presente il giorno 7 pomeriggio alle 17 nell’aula consiliare dove si svolgerà la premiazione  dei migliori redattori di Bariseranews School.
Il sindaco ha risposto a tante domande sia dal punto di vista professionale che personale.
Ha ribadito il tormentone che molti cittadini gli attribuiscono “È colpa di De Caro!”. Ed ha risposto anche a  questa domanda: “In quanto sindaco di Bari, città storicamente e culturalmente unita all’oriente, grazie alla presenza di S.Nicola, ha mai pensato a far partire proprio dalla nostra città una richiesta di pace al presidente Putin, da noi in passato ospitato e che in quell’occasione ci regalo’ la statua in bronzo del santo patrono come testimonianza di amicizia e cooperazione?” Domanda che in realtà, in questo periodo storico sta a cuore a tutti.
La risposta ci ha fatto capire che la città di Bari si è mossa in tal senso ma, per motivi di burocrazia istituzionale e di canali diplomatici segreti, non poteva rivelarne la natura.
Sicuramente il nostro sindaco, ci ha  ispirato grande simpatia e ci ha fatto capire che umanamente potrà anche essere fallibile, ma è indiscutibile l’amore che vive nei confronti della nostra città.

Arianna Fornarelli 2B, Irene Bottalico 3 D, Francesco Piccinni 3 B,  scuola media “Verga”, Bari

Promo