Mafia, Bari: intitolazione del giardino a vittima innocente uccisa 22 anni fa

Un giardino per ricordare Maria Colangiuli, 70 anni, vittima innocente di mafia, uccisa 22 anni fa, mentre era sul balcone della sua abitazione, a Bari, da un proiettile vagante esploso durante una sparatoria tra clan rivali al quartiere San Paolo.

Questa mattina l’amministrazione comunale, in collaborazione con l’associazione ‘Libera – nomi e numeri contro le mafie’, ha organizzato una cerimonia alla presenza dei familiari della vittima, dell’assessore alla Legalità Vito Lacoppola, del presidente del Municipio III Nicola Schingaro, del procuratore aggiunto della Direzione Distrettuale Antimafia Francesco Giannella e del referente regionale di Libera don Angelo Cassano.

A Maria Colangiuli è stato intitolato il giardino in via Vincenzo Ricchioni, di fronte alla chiesa Madre della Divina Provvidenza. «Onorare il ricordo di Maria Colangiuli, ammazzata nel luogo in cui avrebbe dovuto sentirsi più sicura, è non solo un dovere morale, ma anche un’occasione importante per la nostra comunità, che ci consente di tenere alta l’attenzione sulla lotta alle mafie e sull’importanza di coltivare una nuova cultura che rifiuti le logiche della sopraffazione e della violenza criminale e scelga la strada della legalità e del rispetto delle regole della convivenza civile», ha detto l’assessore comunale alla Legalità, Vito Lacoppola.

Promo