ASL Bari – Il parto sicuro e senza dolore all’Ospedale San Paolo: la partoanalgesia attiva dal prossimo 1° luglio

Il parto naturale, sicuro e senza dolore. Sarà attivo dal prossimo 1° luglio il servizio di partoanalgesia dell’unità operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale San Paolo di Bari. Il reparto, archiviata la parentesi legata al Covid, riprende a pieno regime le proprie attività, comprese alcune novità in grado di rispondere meglio alle esigenze delle donne non solo dell’omonimo quartiere ma anche della città capoluogo e dei comuni a nord di Bari.

«Grazie a questo nuovo servizio – spiega il Direttore Generale ASL Bari Antonio Sanguedolce – completiamo l’offerta del Percorso Nascita e garantiamo un’attività sanitaria sancita come Livello Essenziale di Assistenza, in base al quale la legge riconosce alla donna il diritto di scegliere di partorire senza dolore. Il San Paolo può essere perciò un riferimento per un vasto bacino d’utenza in un momento molto delicato per le donne quale è il parto. A loro vogliamo restituire la bellezza del parto naturale, privandolo di ogni asperità».

La partoanalgesia (o analgesia epidurale) consente di controllare efficacemente il dolore del travaglio senza interferire sulla dinamica fisiologica del travaglio stesso e permettendo alla gestante di partorire in modo naturale e assolutamente spontaneo. «Per raggiungere questo risultato – rimarca il Direttore Sanitario ASL Bari Danny Sivo – è fondamentale il lavoro multidisciplinare che coinvolge ginecologi, anestesisti e ostetriche. Alle gestanti non solo rendiamo un servizio sanitario, ma garantiamo la totale fruibilità di un diritto, organizzando l’attività sanitaria e orientandola in funzione dei loro bisogni».

La presa in carico della donna avverrà sin dalla 34^ settimana a cura del nuovo ambulatorio per la partoanalgesia, nel quale gli anestesisti potranno garantire le consulenze necessarie per accogliere le richieste delle gestanti e valutare la possibilità di accedere al parto indolore in completa sicurezza.

Un servizio in più, che sarà accompagnato anche dall’avvio del corso di preparazione al parto, un momento altrettanto importante per preparare la donna gravida al cambiamento che sta vivendo in prima persona e al percorso che dovrà affrontare in seguito, dalla nascita all’allattamento, con una serie di consigli e informazioni utili.

L’Ostetricia e Ginecologia, diretta dal dott. Giovanni Di Vagno, dispone di 27 posti letto, ambienti accoglienti, degenze con bagno in camera e un’isola neonatale per accogliere i piccoli. Al fianco del direttore operano 17 medici ginecologici, 12 infermiere e 16 ostetriche impegnati nelle attività legate al punto nascita e in quelle che riguardano la salute della donna, dal ricovero ordinario per pazienti che necessitano di trattamenti diagnostici, terapeutici, strumentali e/o interventistici per problematiche della sfera genitale femminile (anche di natura oncologica), al regime di Day Surgery per interventi di piccola chirurgia ginecologica ed ostetrica e isteroscopie operative, oltre al servizio di Pronto Soccorso ostetrico e ginecologico.

Per le attività specialistiche ambulatoriali, inoltre, sono a disposizione diversi ambulatori per l’esecuzione di ecografie, prevenzione dei tumori femminili e malattie sessualmente trasmesse, isteroscopia, uroginecologia, menopausa, gravidanza fisiologica e a rischio. Fulcro operativo dell’attività, infine, è il Blocco Parto attrezzato con due sale travaglio/parto, una sala operatoria e una sala risveglio.

Promo