Puglia, Coldiretti: «Per gli asparagi un’annata da dimenticare»

Annata da dimenticare per gli asparagi pugliesi, caratterizzata da un andamento climatico anomalo, costi di produzione balzati alle stelle, mancanza di manodopera e andamento di mercato con prezzi al ribasso.

Così Coldiretti Puglia a pochi giorni dalla chiusura della raccolta di asparagi a Foggia, che da sola produce 25mila tonnellate di asparagi su una superfice di oltre 5mila ettari.

Il freddo e le grandinate di marzo e il grande caldo scoppiato già a fine aprile hanno determinato la maturazione contemporanea degli asparagi, con il mercato al contempo invaso di prodotti provenienti dall’estero con il conseguente crollo dei prezzi in campagna. Se i prezzi per i cittadini si impennano, l’aumento dei costi colpisce duramente l’intera filiera agroalimentare a partire dalle campagne.

Promo