Ha preso il via ” Mare sicuro” la Guardia Costiera vicino a bagnanti e diportisti

Con l’ estate prende il via ‘Mare sicuro’,Guardia Costiera al fianco di diportisti e bagnanti.

Ecco alcuni numeri.
Oltre tremila tra uomini e donne, 400
mezzi navali e 16 velivoli schierati lungo gli 8mila chilometri di coste, sul lago di Garda e sul Lago Maggiore, pronti a intervenire in caso di emergenza. Sono i dati relativi a ‘Mare Sicuro’, la campagna della Guardia Costiera che ormai da oltre trent’anni vede le donne e gli uomini del Corpo garantire ogni estate la sicurezza di bagnanti, diportisti, subacquei e semplici turisti.

Per tutta l’ estate chi frequenterà le spiagge e il mare potrà contare su degli angeli che salvaguarderanno sicurezza e interverranno in caso di inadempienze.


La campagna andrò avanti fino al 18 settembre e anche quest’anno proseguirà l’iniziativa del ‘Bollino blu’ d’intesa
con il Ministero delle infrastrutture, che permetterà ai diportisti di vivere il mare più serenamente, evitando una
duplicazione dei controlli in materia di sicurezza.

Non solo salvaguardia,ma anche controlli.

Con Mare sicuro sarà inoltre incrementata l’attività ispettiva della Guardia Costiera sulle porzioni di pubblico demanio marittimo illecitamente occupate: un’attività che ha portato, nella scorsa
stagione estiva, a restituire alla libera fruizione aree per oltre 290mila metri quadrati.

Speso infatti vengono violate le norme.
L’analisi dei dati relativi alla scorsa stagione ‐ che ha visto oltre 2700 persone tra diportisti e bagnanti soccorse
dalla Guardia costiera ‐ conferma che la maggior parte delle emergenze in mare è correlata a situazioni di pericolo
prevedibili ed evitabili (avarie al motore e avverse condizioni
meteo marine). Per questo la Guardia Costiera affianca
all’attività operativa quelle d’informazione e prevenzione, che giocano un ruolo chiave nell’accrescere la sicurezza di tutti
coloro che vanno per mare. “La fiducia degli italiani nel lavoro
della Guardia Costiera ‐ sottolinea il comandante del Corpo
Nicola Carlone ‐ è un segno inequivocabile che l’impegno delle
donne e degli uomini della Guardia Costiera prosegue nella
giusta direzione. Durante il periodo estivo sarà ulteriormente
intensificata la nostra presenza in mare a favore di tutti gli
utenti, che sanno di poter sempre contare sulla nostra
organizzazione
“.  Si raccomanda la massima prudenza, visto che con il mare non si scherza. Ci sono stati infatti già salvataggi e alcune morti per annegamento di chi non aveva valutato bene le condizioni meteo.

Promo