Il console della Moldavia ospite a Molfetta per una serata in musica ( Intervista console )

La musica è amicizia, condivisione, sposare ideali e valori, costruire ponti e intraprendere strade sempre nuove. Questo è stato Molfetta Piano&Friends che ha Molfetta ha portato il pianista ucraino Danilo Saienko.

 

Ad introdurre la serata il presidente dell’Orchestra Filarmonica Pugliese Gaetano Armenio e il console della Moldavia Domenico De Candia che ha illustrato la situazione in Ucraina e fatto il punto sugli aiuti umanitari messi in atto, grazie ad iniziative come questo concerto.

La serata è stata anche un ringraziamento a tutti i volontari che si sono impegnati sul fronte umanitario, tanti dei quali erano presenti nella Chiesa di Sant’Achille che ha ospitato il concerto.  Il consolato insieme all’ Ordine di Malta stanno provvedendo oltre che ad assistere le famiglie ucraine ospitate in diocesi, a supportare un centro di accoglienza al confine con l’Ucraina per coloro che non vogliono allontanarsi dalla loro terra.

Parte dei proventi del concerto infatti  sono stati devoluti in beneficenza al popolo ucraino grazie al progetto “Eirene” con il SerMolfetta.

Dopo l’ultimo grande successo in Calabria, a Pola per il Festival Cultura Tradizioni Suggestioni e quello a Bari, con la replica di “Viaggio a Salisburgo” presso il Teatro AncheCinema, l’Orchestra Filarmonica Pugliese è tornata  a Molfetta con il noto evento Piano & Friends, giunto quest’anno alla IV edizione.

In occasione della Festa Europea della Musica il 21 giugno, l’OFP ha portato in città Danylo Saienko, pianista Ucraino di fama internazionale, vincitore di tantissimi premi e, tra gli altri, dell’ultimo Concorso Pianistico Internazionale Giovanni Colafemina.

Saienko interpretsto il V concerto per pianoforte e orchestra di Ludwig Van Beethoven e a seguire l’Orchestra Filarmonica Pugliese ha proposto la celeberrima Sinfonia V del compositore tedesco.

Il M° Giovanni Minafra, direttore stabile della compagine, cui è stata affidata la bacchetta per questa produzione ha con la sua orchestra e il solista ricevuto una vera e propria ovazione dal parte del pubblico entusiasta.

Parte del ricavato del concerto, lo ribadiamo, è stato  devoluto in beneficenza alle popolazioni ucraine, infatti la manifestazione è frutto della sinergia tra il Consolato di Moldova di Bari, la Delegazione dell’Ordine di Malta di Puglia e di Lucania coadiuvati dal Cisom Molfetta e Diocesi Molfetta.

La musica unisce, allevia le sofferenze in momenti difficili e fa volare in alto gli animi.

Prima del concerto abbiamo avvicinato Ma Khatia Tchelidz, console della Georgia, nazione anche questa in prima linea nel conflitto.

Paola Copertino

Promo