Pnrr, Decaro (Anci): «Necessarie correzioni per guerra, crisi energetica e inflazione»

«Siamo obbligati a fare i conti con la situazione difficile causata dall’invasione dell’Ucraina, dalla crisi energetica e dalle tensioni dovute alla crescente inflazione: questi fattori probabilmente renderanno necessarie delle correzioni alla rotta fin qui seguita, con conseguenze che si riverseranno anche nelle prossime fasi di attuazione dei progetti che stiamo portando avanti come amministrazioni comunali».

Lo ha detto il presidente dell’Anci (Associazione nazionale dei comuni italiani), Antonio Decaro, sindaco di Bari, con riferimento ai fondi del Pnrr, aprendo oggi i lavori del Consiglio nazionale dell’Anci. In merito al PNRR e alle prossime scadenze, nella sua relazione al Consiglio nazionale il Presidente dell’Anci ha ricordato l’appuntamento “Missione Italia”, l’evento che si aprirà domani a Roma al Centro congressi La Nuvola, che sarà l’occasione per fare il punto sugli avanzamenti nella programmazione a valere sul Pnrr per la parte che riguarda i Comuni.

Insieme a molti sindaci, amministratori locali ed esponenti dei soggetti economici coinvolti nel Piano nazionale di resistenza e resilienza, all’evento “Missione Italia” parteciperanno tra gli altri il commissario europeo per gli Affari economici, Paolo Gentiloni, il sottosegretario alla Presidenza del consiglio Roberto Garofoli e i ministri Franco, Gelmini, Brunetta, Colao, Cingolani, Giovannini, Bianchi, Lamorgese, Carfagna e Orlando.

Promo