L’Antiracket esprime vivo compiacimento per l’operazione contro la malavita bitontina

L’Associazione FAI Antiracket e Antiusura di Bitonto con enorme soddisfazione ha assistito ad una straordinaria operazione dei CARABINIERI unitamente alla Direzione Distrettuale Antimafia, di giorni addietro, con l’ ‘Operazione Porta Robustina’, e formula i più sentiti ringraziamenti, sicuri di poter coinvolgere in tali sentimenti di gratitudine, soprattutto i tanti bitontini che soffrono per le condizioni estreme di criminalità che stanno sporcando Bitonto.

E’ stata debellata la testa dell’altra organizzazione, che insiste in città, finalizzata al traffico e spaccio di stupefacenti, rovina della società nonché soprattutto dei nostri giovani. Prima il clan Conte ora il clan Cipriani, siano passi essenziali per una rinascita della città.

La situazione sappiamo che è sempre stata tenuta sotto controllo, gestita in modo impeccabile, discrezione ed efficacia, pertanto a nome del Vice Presidente Nazionale FAI Cav. Renato de Scisciolo, della Presidente della sede di Bitonto Angela Castellano, del Direttivo e dei soci tutti del FAI di Bitonto va un particolare ringraziamento a tutte le Forze dell’Ordine che nonostante le molte difficoltà derivanti dalla sempre maggiore carenza di risorse, ogni giorno operano con abnegazione e alto senso del dovere. Si confida nella continua azione di controllo e monitoraggio dei fenomeni criminali e alla prevenzione dei reati che, unite alla efficiente ed efficace repressione, costituiscono il vero baluardo della lotta alla criminalità e al malaffare

Promo