Tumore ossa, a Bari placche in titanio per ricostruire tre costole

Prima la scoperta di un raro tumore alle ossa, poi la ricostruzione di tre costole utilizzando due placche di titanio. L’intervento è stato eseguito su un uomo di 72 anni operato all’Istituto tumori ‘Giovanni Paolo II’ di Bari, Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico.

“Il paziente, in cura da diversi anni per un linfoma non Hodgkin ormai in remissione, ha scoperto – si legge in una nota – durante un controllo di routine una grossa massa in corrispondenza della sesta costola di destra”. I primi esami diagnostici hanno confermato la presenza di tumore, tale da richiederne l’operazione, con l’intervento che è stato eseguito dall’equipe di chirurgia toracica mini-invasiva, diretta dal dottor Gaetano Napoli.

“Durante la prima parte dell’intervento – viene precisato in una nota – i chirurghi hanno asportato i segmenti anteriori della sesta, della settima e della ottava costola a destra, dove era adeso un voluminoso condrosarcoma, un tumore raro delle ossa”. Nella seconda parte sono state impiantate due placche in titanio, “conformate secondo la curvatura di quelle asportate e poi ricoperte con tessuti muscolari e sottocutanei adiacenti”. Questo ha permesso di ricostruire interamente la parete toracica colpita da tumore.

“La storia clinica di questo paziente – spiega Alessandro Delle Donne, ci racconta un percorso virtuoso di cura e terapia. Durante gli esami di controllo per un primo tumore, il paziente scopre un’altra situazione d’allarme, che è prontamente presa in carico dalle nostre equipe e trattata con le più innovative tecnologie. Si tratta, insomma, di un piccolo ma significativo esempio di sanità che funziona”.

Promo