Galante: nelle RSA sono necessari controlli periodici

«Quanto accaduto nella Rsa di Manfredonia non può passare sotto silenzio. Sono indispensabili controlli periodici sulle strutture per verificare che continuino a possedere i requisiti necessari per l’accreditamento, di personale, organizzativi e strutturali»: lo dichiara il capogruppo del M5S in Consiglio regionale pugliese, Marco Galante, che chiede di ascoltare in commissione Sanità i direttori dei dipartimenti di Prevenzione delle Asl, cui spetta il compito di verificare i requisiti delle Rsa accreditate, e una relazione con gli esiti delle verifiche fatte negli ultimi due anni. Due giorni fa ci sono stati quattro arresti tra gli operatori delle Rsa accusati di maltrattamenti. «Ritengo – dice ancora Galante – anche che sia il caso di prevedere colloqui periodici degli operatori con gli psicologi e di istituire una Unità di valutazione interna che sia composta anche dai parenti degli assistiti, che in questo modo potrebbero relazionarsi quotidianamente con gli operatori sanitari. Un emendamento che avevo presentato nella scorsa legislatura in sede di discussione della legge sulle Rsa e che ripresenterò come proposta di legge. Il mantenimento di determinati requisiti è indispensabile per tenere aperte le strutture e per la sicurezza di pazienti e operatori, in alcuni casi sottoposti a livelli altissimi di stress, a fronte di contratti bassissimi».

Promo