Multilinguismo in Puglia: se ne discute all’Istituto Italiano di Cultura a Parigi

 Il prossimo 12 settembre presso l’Istituto italiano di cultura di Parigi (50, rue de Varenne – 75007 Paris) è in programma un incontro che avrà come tema centrale il multilinguismo in Puglia. Terra di frontiere, la Puglia ha molto da offrire in termini di diversità culturale, come dimostra il multilinguismo caratteristico di questa regione. Tre minoranze in particolare – arbëreshë, grico e franco-provenzale – vi hanno messo radici. Giovanni Agresti (Università Bordeaux Montaigne) e Salvatore Tommasi, docente di filosofia e scienze dell’educazione, discuteranno con Diego Marani, direttore dell’Istituto italiano di cultura di Parigi, dell’importanza della loro conservazione. Giovanni Agresti, professore universitario di Scienze linguistiche presso l’Università di Bordeaux Montaigne, ha dedicato parte della sua ricerca alla diffusione del franco-provenzale nella Puglia settentrionale. Salvatore Tommasi, nato a Calimera, nella Grecia Salentina, è professore di Filosofia e Scienze dell’educazione. Definisce il Grico come la sua lingua madre. Ha pubblicato diversi libri ed è impegnato nel recupero e nella valorizzazione della lingua e della cultura greca del Salento.

Promo