Il Ds Polito resterà al Bari altri due anni: fino al 2025 in caso di raggiungimento dei play off

«Ci siamo stretti la mano in ritiro. Il rinnovo del contratto con il ds Ciro Polito era un obbligo. Ha firmato un biennale, ma l’accordo sarà prolungato fino al 2025 in caso di raggiungimento dei play off. E’ un leader e un ottimo uomo-mercato»: così il presidente del Bari, Luigi De Laurentiis, collegato via streaming con il San Nicola, ha presentato il prolungamento dell’accordo con il direttore sportivo napoletano.

«Non mi pongo obbiettivi – ha spiegato il ds Polito – la serie B è un torneo imprevedibile, una categoria difficile. Non parlo di salvezza o play off, ma voglio crescere gara dopo gara per comprendere chi siamo. Cosa manca? Abbiamo tre giocatori fuori lista. A gennaio snelliremo la rosa e se ci sarà bisogno, interverremo. Stiamo costruendo, come neopromossa, un progetto. Abbiamo giocatori che pensiamo possano essere protagonisti, ma il campo ci dirà il loro valore». I fari della categoria sono sul bomber Cheddira: «Avevo seguito anche La Mantia, ma aveva casa a Lecce. Mi ha chiamato tutta l’Italia per Cheddira. Ho preso due giocatori ulteriori in attacco per dare più varianti al reparto. Faremo un ottimo campionato. L’italo-marocchino è stato pre-convocato dal Marocco, poi seguirà una convocazione ufficiale. Farà le amichevoli contro Cile e Paraguay a Barcellona: è una soddisfazione anche per il Bari».

«Il nuovo acquisto Schiedler? E’ il nostro impegno più oneroso, può diventare importante in questa squadra», ha concluso Polito.

Promo