Bari, vittoria importante a Cosenza: ma quanti disagi per i tifosi!

Il Bari, tornato vittorioso per 1-0 da Cosenza grazie alla rete di Walid Cheddira, in gol nel recupero della prima frazione di gioco, si è così issato al quarto posto in classifica, in compagnia del Frosinone a quota 9 punti, all’inseguimento delle capoliste Reggina e Brescia, tre punti più su dei galletti, e del Cagliari, terzo in graduatoria a 10 e prossimo avversario dei biancorossi in Sardegna sabato prossimo 17 settembre, alle 14.

Ma la felicità per l’affermazione dei ragazzi di Mignani, ancora imbattuti in stagione ed alla seconda vittoria esterna consecutiva, è stata in qualche modo mitigata dal trattamento riservato ai tifosi al seguito della squadra. Gli oltre mille sostenitori del club pugliese, infatti, collocati nel settore ospiti dell’impianto calabrese, hanno trovato parecchie difficoltà nel rifornirsi di acqua ed altre bevande, mancando del tutto un bar all’interno della struttura dedicata ai forestieri.

Unica fonte di refrigerio, un piccolo punto ristoro accessibile solo attraverso le grate che dividevano i baresi dai tifosi di casa, ovviamente preso d’assalto in particolare nel corso dell’intervallo del match. Proprio la ressa creatasi in prossimità di questo luogo ha costretto numerosi tifosi a file estenuanti, ed i più, lasciati per ore sotto il solleone in una giornata torrida, si sono rinfrescati con l’acqua dei rubinetti dei bagni. Non proprio un trattamento accettabile nel 2022.

Peggio è andata, poi, a chi al termine del match ha cercato di reperire dell’acqua recandosi negli autogrill più vicini, ad esempio quello di Tarsia, trovando però le porte sbarrate. Per questa ragione, un numero cospicuo di supporter dei galletti, sudati ed assetati, si è infine fermato in quel di Roseto Capo Spulico, trovando finalmente la giusta requie di un pomeriggio positivo solo perché, alla squadra, ha portato in dote i tre punti. 

Promo