Presentata a Molfetta la squadra delle Aquile che promuove un progetto con Sermolfetta e Avis (intervista video)

È stato presentato a Molfetta in un ristorante sulla statale Adriatica un bel progetto sociale che unisce lo sport a due importanti organizzazioni da tanti anni presenti sul  territorio.

 Le Aquile Molfetta dall’anno di fondazione, 2013, sono sempre attive con attività di solidarietà e presenti nel sociale. Lunedì 12 settembre presso il ristorante Mareluna, situato sulla SS16 tra Molfetta e Giovinazzo, è stato illustrato alla presenza della squadra, dei dirigenti, dei tecnici e di tutti gli altri soggetti coinvolti,   un grande progetto in comune con il SerMolfetta.Fondamentale anche la presenza degli esponenti dell’Avis per rafforzare ancora di più la mentalità e l’idea del sociale da parte del sodalizio biancorosso di Donato de Giglio. 

Nell’occasione è stato  presentato  il nuovo roster ed i nuovi partner che sosterranno le Aquile Molfetta in vista della stagione 2022/23.

Lo sport, come ci hanno tenuto a ribadire i dirigenti del Sermolfetta, rappresenta un elemento fondamentale sul piano emotivo e sociale, uno strumento educativo e formativo che sarà il volano anche per coinvolgere i ragazzi ucraini giunti con la guerra a Molfetta. In questa ottica, la collaborazione tra le due associazioni vedrà l’ integrazione di ragazzi e ragazze ospiti del progetto SAI- SIPROIMI- SPRAR di Molfetta, delle rete di accoglienza dei profughi ucraini e dei beneficiari del progetto Officine Educative Pomeridiane del Sermolfetta. Il presidente delle Aquile Molfetta, molto emozionato, ha sposato pienamente questo progetto che garantisce inclusione è pari opportunità in quanto lo sport parla un linguaggio universale. Lo sport quindi come valore, come dono, condivisione e cura della salute con un occhio anche all’ amicizia e al sociale perché oggi come non mai, ” mens sana in corporeo sano”. Coltivare i valori è fondamentale, se poi si raggiungono risultati importanti, è ancora meglio. Allora tutti a fare il tifo, per sostenere la squadra nel segno della solidarietà.

Paola Copertino

Promo