«I saggi risplenderanno come il firmamento», il caffè spirituale di mons. Savino

CAFFÈ SPIRITUALE                     

   MARTEDÌ, 13 SETTEMBRE 2022

SAN GIOVANNI CRISOSTOMO, VESCOVO E DOTTORE DELLA CHIESA – MEMORIA

          ====☕️====

                —–•••—–

«I saggi risplenderanno come il firmamento; hanno indotto molti alla giustizia, risplenderanno come le stelle per sempre.» (Cf. Dn 12,3)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO 

Ragazzo, dico a te, àlzati!

✠ Dal Vangelo secondo Luca (Lc 7,11-17). In quel tempo, Gesù si recò in una città chiamata Nain, e con lui camminavano i suoi discepoli e una grande folla. Quando fu vicino alla porta della città, ecco, veniva portato alla tomba un morto, unico figlio di una madre rimasta vedova; e molta gente della città era con lei. Vedendola, il Signore fu preso da grande compassione per lei e le disse: «Non piangere!». Si avvicinò e toccò la bara, mentre i portatori si fermarono. Poi disse: «Ragazzo, dico a te, àlzati!». Il morto si mise seduto e cominciò a parlare. Ed egli lo restituì a sua madre. Tutti furono presi da timore e glorificavano Dio, dicendo: «Un grande profeta è sorto tra noi», e: «Dio ha visitato il suo popolo». Questa fama di lui si diffuse per tutta quanta la Giudea e in tutta la regione circostante.

MEDITAZIONE 

Sant’Ambrogio [(ca 340-397)

vescovo di Milano e dottore della Chiesa],

Trattato sul Vangelo di san Luca, 5, 89, 91-92

“Giovinetto, dico a te, alzati!”

      Anche se i segni della morte han tolto ogni speranza di vita, anche se i corpi dei defunti giacciono nella tomba, alla voce di Dio, tuttavia, i cadaveri già pronti alla decomposizione si alzano, ritrovano la parola; il figlio è reso a sua madre, è richiamato dalla tomba, gli è strappato. Cos’è la tomba, quale è la tua tomba? Le tue cattive abitudini, la tua mancanza di fede. E’ da questa tomba che Cristo ti libera, da questa tomba che risorgerai se ascolti la Parola di Dio. Anche se il tuo peccato è così grave che non puoi lavarlo da solo con le lacrime del pentimento, la Chiesa, tua madre, piangerà per te, lei che interviene per ognuno dei suoi figli come una madre vedova per il suo unico figlio. Poiché elle compatisce con una sorta di sofferenza spirituale che le è naturale, quando vede che i suoi figli sono portati verso la morte da vizi funesti…

      Pianga dunque, questa pia madre; e la folla l’accompagni; non solo una folla, ma una grande folla compatisca questa tenera mamma. Allora risorgerai dalla tua tomba, ne sarai liberato; chi ti portava si fermerà, ti metterai a dire parole da vivo, tutti resteranno stupefatti. L’esempio di una sola persona ne correggerà molte e loderanno Dio di averci accordato tali rimedi per evitare la morte.

PADRE NOSTRO

ORAZIONE 

O Dio, forza di chi spera in te, che hai fatto risplendere il santo vescovo Giovanni Crisostomo per la mirabile eloquenza e la perseveranza nella tribolazione, fa’ che, illuminati dai suoi insegnamenti, siamo rafforzati dal suo esempio di eroica costanza. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

               ******

«Noi annunciamo Cristo crocifisso, potenza di Dio e sapienza di Dio.» (Cf. 1Cor 1,23-24)

In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata.

+ don Francesco

News dal Network

Promo