Perruggini: il settore socio-sanitario è in agonia, consegneremo le chiavi delle strutture in Regione

 Il settore socio sanitario in Puglia «è in agonia», per questo motivo «fra poco consegneremo le chiavi delle strutture alla Regione». Lo dichiara il presidente dell’associazione di categoria Welfare a Levante, Antonio Perruggini. Tra i problemi la carenza di personale e l’assegnazione delle nuove tariffe per le Rsa e Centri diurni. «Nessun medico in pensione – dice Perruggini – ha aderito all’invito delle Asl per continuare a prestare la propria opera. Pare che il problema sia l’offerta economica bassa ma soprattutto alcuni errori sui relativi Avvisi pubblici e quindi la Regione tornerà a convocare le Asl. Nelle more, gli appelli per sostenere la carenza del personale infermieristico e l’assegnazione delle nuove tariffe nelle Rsa rimangono inascoltati, mentre i costi dell’energia sono triplicati. L’assessore Palese dice che prima della fine della campagna elettorale non accetterà alcun incontro e sorge un dubbio più che legittimo sulla effettiva tenuta finanziaria del settore socio sanitario».

«La situazione – conclude – è sfuggita di mano e serve più che mai un intervento sostitutivo dello Stato che possa appurare i motivi per cui un settore vitale per la tenuta del sistema di assistenza che riguarda migliaia di anziani non autosufficienti e disabili, rimane fuori dall’agenda del governo regionale».

Promo