Domenica 2 ottobre arriva a Triggiano il 1° Giro d’Italia di plogging

La location è ufficiale da qualche settimana, mentre l’organizzazione è stata definita proprio in questi giorni: il 1° Giro d’Italia di plogging passerà da Triggiano domenica 2 ottobre.
Dopo gli appuntamenti di Bisceglie e Foggia, il “piccolo” comune alle porte di Bari avrà l’onore di ospitare la terza e ultima tappa pugliese del lungo tour ecologico – partito da Pordenone il 23 gennaio e destinato a concludersi a Cagliari il 27 novembre –, che per la prima volta vede schierati insieme volontari di tutta Italia nel promuovere una nuova filosofia di vita: il benessere psico-fisico correlato alla cura dell’ambiente.

Dalla fusione di due termini stranieri (lo svedese plocka upp con l’inglese jogging) e dei rispettivi significati nasce il “plogging”, una pratica virtuosa di origini scandinave che consiste nel raccogliere rifiuti leggeri al volo durante le sessioni di corsetta, passeggiata o qualsiasi altra attività all’aperto.
I “plogger” – è bene chiarirlo – non intendono in alcun modo sostituirsi agli operatori ecologici che ogni giorno provvedono alla pulizia degli spazi pubblici. Il vero obiettivo è quello di sensibilizzare i cittadini al rispetto dell’ambiente partendo da piccoli gesti spontanei, che più o meno tutti possono compiere nel proprio tempo libero, con la speranza di debellare la piaga dell’abbandono selvaggio dei rifiuti.

Dopo le indiscrezioni di inizio anno, la 37esima tappa su 46 del Giro si svolgerà dunque a Triggiano nella prima domenica di ottobre. Ad organizzarla è l’attivissimo gruppo “Vieni con me” – tra i pionieri del plogging in Terra di Bari –, con il patrocinio dell’amministrazione comunale, il supporto dell’azienda di nettezza urbana SiEco e la collaborazione di altre associazioni del territorio, quali Pro loco Triggiano, Asd Amici Fontana Romano, Asd Arcobaleno Triggiano, Agesci Triggiano 2, Associazione socio-culturale I Comisastri, Associazione culturale Nausicaa, Eurosud, Comunità Emmanuel e Retake Bari.
Prestigioso sponsor dell’evento è Decathlon, la nota catena di articoli sportivi da sempre ambasciatrice dell’ambiente. Il personale del negozio di Casamassima sarà presente con uno stand e fornirà una shopping bag riutilizzabile alle prime 100 persone che si saranno iscritte tramite la pagina web https://eventi.decathlon.it/eventi/sportdays-02-ottobre-2022 o, in alternativa, compilando un modulo cartaceo direttamente in loco.

L’appuntamento è alle 9:30 presso il parco Caduti di Nassiriya, dove i partecipanti potranno ritirare il gadget Decathlon e successivamente ricevere guanti, pinze e buste di plastica per la raccolta di rifiuti leggeri.
Si partirà quindi per una camminata sportiva di 5 chilometri, con tempo di percorrenza stimato di circa un’ora, che prevede il seguente itinerario: via Giordano Bruno, via Don Vitangelo Dattoli, via Giuseppe Colucci, via Giovanni Casalino, via Attilio Nitti, via Ponte, via Carroccio, via Savonarola, via Cesare Battisti, piazza la Croce, via Carlo Alberto, via Armando Diaz, via Vomero, via Rocco Dicillo, piazzale Martiri di Capaci, via Carlo Alberto, viale Village of Addison, raccordo viale Pietro Mennea (il pericoloso curvone sarà chiuso al traffico per l’occasione), viale Pietro Nenni, piazza Merina Ancona, viale Ezio Vanoni, via Giustino Fortunato, viale Aldo Moro, piazza Cav. Rocco Lombardi, viale Aldo Moro, via del Carmelo. In due punti del tragitto sarà possibile depositare le buste piene, che saranno poi prelevate dagli operatori ecologici.
Il percorso si concluderà in piazza Vittorio Veneto con i saluti istituzionali e un momento di ristoro offerto da fornitori locali.

«E’ un onore poter ospitare nella nostra Triggiano una tappa di questa bellissima staffetta ecologica, che tocca tutte le regioni italiane lanciando un messaggio forte e chiaro: meno indifferenza e più responsabilità verso l’ambiente. Un messaggio virtuoso e sicuramente più appetibile se a trasmetterlo sono proprio gli sportivi. – spiega Porzia Lagattolla, fondatrice e referente di “Vieni con me” – Con l’amministrazione comunale e la Polizia locale abbiamo scelto un itinerario variegato, che attraversa quartieri periferici come Casalino, San Giuseppe e San Lorenzo, passando per il centro storico e persino per le campagne lungo la circonvallazione nord, dove purtroppo ci aspettiamo di trovare una maggiore concentrazione di rifiuti. Sarà un’esperienza assolutamente godibile e non competitiva: ciascuno potrà camminare alla velocità che preferisce e soprattutto non sarà necessario compiere sforzi nel trasporto dei bustoni, perché raccoglieremo esclusivamente rifiuti plastici, leggeri e non pericolosi».

Per rimanere aggiornati, vi invitiamo a seguire su Facebook i gruppi “Giro Italia Plogging 2022” e “Vieni con me”, la pagina “Plogging Vieni con me” e l’evento del 2 ottobre.

Promo