“Effetto San Domino” – 17 e 18 settembre Museo Archeologico del Pulo – Molfetta

Lo spettacolo del Collettivo
Magnitudo, in collaborazione con il Carro dei Comici, è inserito all’interno
della programmazione estiva promossa dall’Amministrazione Comunale. Tema
centrale dell’opera, il confino degli omosessuali durante il fascismo, affrontato
con ironia e comicità brillante.

La
stagione calda sta per concludersi, ma il calendario di Molfetta Estate 2022
propone ancora occasioni di cultura e arte nei luoghi più caratteristici della
città.

Tra
di essi il Museo Civico Archeologico del
Pulo,
il cui giardino farà da palcoscenico e cornice alla Storia e alle
storie per un weekend all’insegna della memoria e della consapevolezza
collettiva.

Sabato 17 e domenica 18 settembre andrà infatti in scena “Effetto San Domino”, uno spettacolo di
teatro civile del Collettivo Magnitudo in collaborazione
con il Carro dei Comici.

A
intrattenere e commuovere il pubblico, ci sarà Edda, una dirompente e verace
donna tremitese – interpretata dall’attrice Isabella Ragno – che nel 1965 torna sull’isola di San Domino per
concludere la vendita della casa dei suoi genitori. A causa di una bufera, è
costretta a restare una notte in più sull’isola e, complice una bottiglia di
buon vino, sfoga i suoi rimpianti e dolori.

Un
monologo coinvolgente e a tratti brillante, scritto da Enrica del Rosso e con la regia di Francesco Tammacco, che attraverso l’ironia racconta il confino degli omosessuali alle Isole
Tremiti
tra il 1938 e il 1940 sotto il regime fascista. Una vicenda ancora
poco nota al vasto pubblico, ma che rappresenta un importante tassello per la
comprensione dell’evoluzione della comunità
LGBTI
all’interno della società italiana.

«Effetto San Domino non è solo uno spettacolo
sul tema LGBTI+
– afferma l’autrice. È
un confronto sulla scoperta della propria identità e sul ruolo della comunità e
della collettività nella costruzione dell’individuo. Siamo il frutto della
nostra unicità ma siamo anche il risultato di uno scambio/scontro continuo con
il mondo attorno a noi. Concetti che appartengono a chiunque, in maniera universale.
»

Il
cast include Claudio De Robertis al
disegno luci e supervisione tecnica, Filippo
Affatati
alle scenografie, Pantaleo
Annese
al sound design e la partecipazione straordinaria di Felice Altomare.

L’evento,
realizzato con il sostegno del Comune di
Molfetta
, è a ingresso gratuito su prenotazione obbligatoria.

Promo