Xylella: Coldiretti Puglia, “nuovo focolaio nel Barese”

Un nuovo focolaio Xylella è stato individuato a Polignano a Mare, nel Barese, con 18 ulivi infetti. Lo sostiene Coldiretti Puglia, che lancia l’allarme.

«E’ stato riconosciuto» – dice l’organizzazione del comparto agricolo – «lo stato di calamità naturale a Lecce, Brindisi e Taranto, ma l’avanzata della malattia in provincia di Bari con il nuovo focolaio a Polignano a Mare e i 18 ulivi infetti rinvenuti in zona indenne impone una strategia di contenimento piu’ incisiva e la individuazione di nuove risorse per far fronte ad un danno al patrimonio olivicolo, al lavoro e al turismo che ha raggiunto quasi i 3 miliardi di euro». Il ministero delle Politiche Agricole ha riconosciuto lo stato di calamità da gennaio a dicembre 2021 causato dalla Xylella fastidiosa per le province di Lecce e Brindisi e per i comuni della provincia di Taranto Avetrana, Carosino, Faggiano, Fragagnano, Lizzano, Manduria, Maruggio, Monteiasi, Pulsano, Roccaforzata, San Marzano di San Giuseppe, Sava, Torricella.

Promo