Porto di Bari: bloccata nave Kythnos “troppe carenze ed irregolarità”

Resterà ormeggiata e in stato di fermo nel porto di Bari fino a quando le carenze riscontrate dalla capitaneria di porto non saranno sanate, la nave mercatile Kythnos, battente bandiera della Liberia, bloccata ieri nello scalo pugliese dagli ispettori del nucleo port state control della guardia costiera. Dai controlli sono emerse «gravi deficienze inerenti alla sicurezza della navigazione e agli impianti di sicurezza di bordo».

L’imbarcazione, che ha stazza lorda di quasi tremila tonnellate, proviene da Porto Nogaro ed è arrivata a Bari sabato scorso per imbarcare un carico di grano da trasportare nel porto di Misurata, in Libia. Gli ispettori hanno riscontrato anche il «mal funzionamento dei mezzi di salvataggio e dei sistemi di sicurezza antincendio» e la «non ottimale preparazione professionale dell’equipaggio nell’esecuzione delle procedure di emergenza in caso di incendio».

Da approfondire le “condizioni di vita e di lavoro a bordo” per «evitare che la precarietà delle stesse influiscano sull’efficienza del personale preposto alle manovre e operazioni di bordo», spiegano dalla guardia costiera. La nave, realizzata 15 anni fa, aveva a bordo una notevole quantità di rifiuti che è stata obbligata a sbarcare.

Promo