Dal 10 al 12 novembre, il primo festival nazionale degli Atenei

Un”occasione di confronto tra Università, giovani e imprese, per la crescita e lo sviluppo culturale del nostro Paese. Dal 10 al 12 novembre si svolgerà a Roma la prima edizione del ”Festival Nazionale delle Università”, nuovo appuntamento annuale dedicato agli atenei italiani per condividere e mettere a fattore comune il grande patrimonio accademico.

Verranno sviluppate tematiche specifiche di assoluto rilievo per creare un contesto di dialettica permanente tra le esigenze delle università, delle imprese e dei giovani per orientarli nelle scelte professionali in linea con gli obiettivi di crescita e sviluppo del Paese e dell”Agenda Onu 2030. In questa prima edizione si tratterà ”La cultura digitale”, tema che nel mondo della formazione è diventato ancora più importante durante la pandemia, nella crisi economica e nei complessi rapporti internazionali. La prima edizione del Festival si terrà nella sede romana dell”Università degli Studi Link a Roma, in Via del Casale di San Pio V, 44.

Giovedì 10 novembre, a partire dalle 17, sono previsti due panel, dedicati alle università italiane, al mondo del lavoro e al ruolo del digitale. Interverranno, tra gli altri, Pietro Luigi Polidori, presidente Link Campus University; Carlo Alberto Giusti, rettore Link Campus University, Giovanni Francesco Nicoletti, segretario Generale CRUI – Conferenza dei Rettori delle Università Italiane; Stefano Ubertini, presidente CRUL – Comitato Regionale di Coordinamento delle Università del Lazio; Roberto Tottoli, rettore Università Orientale di Napoli; Patrizia Lombardi, presidente RUS – Rete Università Sviluppo Sostenibile, Santigie Paolo Kanu, docente K2 University di Francoforte; Leonardo Becchetti, direttore Festival dell”Economia Civile e Co-fondatore NeXt; Cristina Costarelli, presidente Anp Lazio – Associazione Nazionale dirigenti e alte Professionalità della scuola.

All”evento sono stati invitati il ministro dell”Università e della Ricerca, Anna Maria Bernini, il ministro dell”Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, e rappresentanti delle istituzioni.

Promo