Al Teatro Kismet di Bari “Le Rane” in scena nel riadattamento di Cacciola

Una delle commedie più celebri di Aristofane rivive in un allestimento inedito, eterogeneo e condiviso che vede in scena anche un coro di cittadini baresi. Le rane, produzione Elsinor Centro di produzione teatrale, Teatri di Bari e Solares Fondazione delle Arti, debutta in Puglia al Teatro Kismet di Bari sabato 19 novembre alle ore 21 e domenica 20 novembre alle ore 18 per il nuovo appuntamento della Stagione 2022.23 ”Sconfinamenti”, a cura di Teresa Ludovico.
Per far emergere il tragico in Aristofane, Cacciola ha allestito una rappresentazione della commedia per molti versi spiazzante e che coinvolge numerosi compagni di viaggio. In scena assistiamo alle rocambolesche peripezie del dio Dioniso e del suo servo Xantia, diretti verso l’Ade per riportare in vita un Poeta che salvi la città dal degrado culturale.

«Una commedia che ha per oggetto lo statuto della tragedia ideale può essere definita già dal principio un’operazione metateatrale
– spiega il regista – E permette di lavorare intorno all’identità speculare che lega il comico e il tragico, alla riscoperta di quel ruolo sociale che la poesia ha sempre avuto e sempre avrà. Il teatro, infatti, per la sua intrinseca sostanza è fra le arti la più idonea a parlare direttamente al cuore e alla sensibilità della collettività. La sfida è ricucire il dialogo interrotto».

Alla replica di domenica 20 novembre segue l”appuntamento con lo Spettatore critico: un talk nel foyer che è occasione per il pubblico per relazionarsi con gli artisti, insieme alla regista Teresa Ludovico e al critico teatrale Nicola Viesti.

Promo