Molfetta Calcio, col Casarano non basta un gran cuore: 1-2

La Molfetta Calcio getta il cuore oltre l’ostacolo, fa divertire i propri tifosi e “sputa sangue” su ogni pallone, ma ciò non basta.
Il Casarano vince 2 a 1, sotto una pioggia torrenziale e un campo al limite della praticabilità.
La gara inizia e le due squadrano utilizzano i primi dieci minuti di gioco per studiarsi.
I ritmi però iniziano ad alzarsi già dal minuto 13′, quando Stasi, in grande spolvero, sbuca tra le maglie rossoblù e conclude di poco fuori.
Ancora Stasi al minuto 20′ effettua un cross dal lato destro, ma Montinaro non riesce a girarsi per la conclusione.
Il Casarano si fa vedere in area di rigore avversaria al minuto 26′, ma Crispino dimostra le sue qualità.
La Molfetta Calcio gioca bene e convince, al minuto 32 Montinaro lancia rasoterra Vivacqua, che si allunga il pallone e tutto solo su fa anticipare per un soffio dal portiere avversario.
Sempre Stasi al minuto 34′ supera l’avversario ma conclude fuori.
Il primo tempo su conclude con un tiro di Manzo da fuori area al 43′, ma la palla finisce oltre la traversa.
Le squadre vanno negli spogliatoi con il risultato di parità e tra gli applausi.
Il secondo tempo inizia sotto una costante alluvione, ma il terreno di gioco risponde positivamente.
I padroni di casa vengono subiti puniti da Dellino, che al minuto 50′ supera Crispino e porta in vantaggio gli ospiti.
La Molfetta Calcio reagisce e al minuto 55′ Montinaro tenta un tiro che finisce fuori.
È un momento positivo per i ragazzi di mister Bartoli e al minuto 63′ viene sfiorato il pareggio con Vivacqua.
Nel momento migliore della Molfetta Calcio, l’arbitro fischia un calcio di rigore in favore del Casarano.
Strambelli non sbaglia.
I biancorossi gettano il cuore oltre l’ostacolo e si riversano in area di rigore ospite.
Al minuto 78′ viene fischiato un calcio di rigore in favore della Molfetta Calcio e Loenetti riporta in corsa la propria squadra.
La tensione sale alle stelle e negli ultimi minuti mister Bartoli incita la squadra a salire nella metà campo avversaria.
A nulla servono gli assalti non concretizzati da Tedesco e company.
La gara termina con una sconfitta ma tra gli applausi.
Nel prossimo turno, la Molfetta Calcio giocherà contro il Martina Franca.

MOLFETTA CALCIO (3-5-2): Crispino; Pinto, Panebianco, Lobjanidze; Stasi, Ciannamea, Manzo (C), Montinaro, Leone; Longo; Vivacqua.
Panchina: Diame, Colaci, Fucci, Ilari, Romio, Di Modugno, Tedesco, Leonetti.
Allenatore: Bartoli.

CASARANO (4-3-1-2): Carotenuto; Parisi, Guastamacchia, Rizzo, Bocchetti; Navas, Marsili (C), Ortisi; Strambelli; Gatto, Dellino.
Panchina: Baietti, Vitofrancesco, Saraniti, Burzio, Barbetta, Cecere, Cannavaro, Atteo, Sepe.
Allenatore: Costantino.

Promo