Netflix: la molfettese Angelica Brattoli concorrente ufficiale del reality show “Summer Job”

Angelica Brattoli, classe 2000 nasce a Terlizzi (Ba) sotto il segno dei gemelli.

Secondogenita di due sorelle, Stefania e Alma, sin da tenera età manifesta un grande interesse nell’ambito della moda e dello spettacolo.

Supportata dall’intera famiglia inizia a muovere i primi passi nel settore cinematografico, vivendo esperienze sui set nazionali ed internazionali.

A 5 anni infatti è nel cast di “Gravity” il colossal americano diretto da Richard Grazowsky, e successivamente nella soap “Sottocasa” in onda sulle emittenti Rai.

Nello stesso anno partecipa a varie produzioni a Cinecittà, tra cui la puntata più significativa della serie “Braccialetti Rossi”. Bellezza, tenacia e tanto talento non sfuggono agli addetti ai lavori.

Tra i 6 e gli 8 anni anni lavora come baby model calcando le passerelle più prestigiose di Milano e Firenze meritando diverse pubblicazioni su Book moda Bimbi e Vogue.

Da artista poliedrica si cimenta anche nel canto, facendo letteralmente sentire la sua voce. Nel 2008 partecipa alla fortunata trasmissione di Rai 1 “Ti lascio una canzone” condotta da Antonella Clerici.

Durante l’adolescenza, tra studio e carriera artistica, decide di dedicarsi anche allo sport, e inizia a giocare a tennis arrivando presto in serie D.

Angelica ha le idee chiare e ambiziosi progetti per il suo futuro. Sogna di girare il mondo così a 17 anni si trasferisce negli USA per frequentare il quarto anno di liceo.

Dopo il diploma si trasferisce stabilmente a Milano dove studia Relazioni internazionali all’Università Cattolica terminando il percorsi di studi con ottimi voti.

A novembre 2021 la produzione Banijay la contatta per partecipare a un nuovo reality show “Summer Job” e dopo un paio di mesi prepara le valigie per il Messico dove si svolgerà la serie in onda nelle prossime settimane su Netflix.

Attualmente è impegnata in Giappone con il progetto “Delegate” della Kobe City University of Foreign Studies con altri studenti meritevoli provenienti da tutto il mondo, che indossando i panni di Ambasciatori e Diplomatici si confronteranno sulle tematiche più urgenti dell’agenda politica internazionale.

 

Angelica, quali erano le tue aspettative prima della partenza?

Prima della partenza ero convinta di dover trascorrere una vacanza da sogno ed ero già entusiasta.

 

Appena arrivata hai scoperto che non sarebbe stata proprio una vacanza, ma avresti dovuto lavorare. Detto tra noi, hai pensato in quel momento “chi me l’ha fatto fare”?

Appena arrivata ho conosciuto gli altri concorrenti e con alcuni di loro ho immediatamente stabilito un rapporto di complicità, in quanto molto simili a me e pronti a far festa come me! La cattiva sorpresa l’ho avuta l’indomani mattina quando la produzione ci ha convocato per comunicarci che avremmo dovuto “guadagnarci” la vacanza lavorando, quindi ciò significava rispettare orari e richieste del datore di lavoro e accettare senza obiettare; diversamente non avremmo guadagnato “la busta paga” e saremmo andati in nomination con il rischio di eliminazione. Devo ammettere che ci sono rimasta male, anzi malissimo, praticamente è stato uno shock… e oltretutto in valigia avevo solo outfit assolutamente inadatti al lavoro!

 

In attesa della trasmissione su Netflix, cosa puoi svelarci della nuova avventura?

Non posso spoilerare nulla prima dell’uscita del programma in quanto, come potrete immaginare, ho firmato un contratto con molteplici clausole pertanto vi toccherà guardare la serie dal 16 dicembre e vi assicuro che ci sarà da divertirsi soprattutto nel guardarla in famiglia e con il clima natalizio sarà davvero ideale.

 

Ti senti cambiata dopo l’esperienza? Se si, in cosa?

Devo ammettere di sentirmi un po’ cambiata dopo quest’esperienza, innanzitutto perché ho capito che nella vita nulla si può dare per scontato e poi anche perché in fondo credo sia giusto doversi impegnare e fare dei sacrifici per ottenere ciò che ci piace. Vent’anni non sono poi così pochi per iniziare a prendersi delle responsabilità e riflettere sui sacrifici dei nostri genitori che lavorano sodo per offrirci una vita agiata e spensierata.

VINCENZO DE MARINO

Promo