La “Nazionale Italiana Cuochi” in Lussemburgo per Expogast

Si avvicina il prestigioso appuntamento internazionale con “EXPOGAST”, “13° International Trade Show for Gastronomy” in Lussemburgo, dal 26 al 30 novembre prossimi, che segna nell’agenda delle nazioni che vi partecipano la nuova tappa della Coppa del Mondo di Cucina. Un palcoscenico che brilla per la sua storia, per quanto è riuscito a raccontare in questi anni in termini di gastronomia eccellente, raffinata e senza confini e che anche in questa nuova edizione 2022 vedrà tra i grandi protagonisti la NAZIONALE ITALIANA CUOCHI.

È di appena qualche sera fa (il 9 novembre) l’ennesima cena di allenamento che i ragazzi della NIC hanno effettuato, questa volta a Bari, nei locali dell’Istituto Alberghiero “Ettore Majorana”, alla presenza di 110 ospiti, così come il numero che rispecchia gli ospiti presenti alla competizione vera e propria, al Ristorante delle Nazioni. Adesso, dopo un ulteriore ed ultimo allenamento nei locali di CAST Alimenti, a Brescia, la nostra squadra capitanata dal General Manager Gianluca Tomasi e, nel box, dal Team Manager Pierluca Ardito, sarà chiamata a confermare quanto di grandioso ha compiuto finora, confrontandosi con altre nazioni molto preparate e, soprattutto, con le rigide regole che denotano il prestigioso concorso mondiale, rispettando tutte le tempistiche e le esigenze del “dietro le quinte” in cucina.

«Siamo ancora pieni di entusiasmo per il percorso compiuto finora, con i primi posti a livello mondiale conquistati qualche mese fa, ma siamo anche consapevoli che i grandi successi raggiunti devono rappresentare un nuovo punto di partenza. Non si può dormire sugli allori! Ma i nostri ragazzi sono straordinari e carichi, anche questa volta» commenta il G.M. NIC, Tomasi.

«Ad ogni allenamento, ci siamo confrontati, abbiamo provato e riprovato centinaia di volte i gesti che ripeteremo anche nel box di Expogast. Sentiamo il peso dell’importante appuntamento, ma in senso positivo, con una grande carica emotiva che riusciamo a tradurre nel gioco di squadra in cucina. Io sono estremamente fiducioso del comportamento professionale dei nostri ragazzi, che alla loro giovane età sono già Chef saggi e grintosi, allo stesso tempo» aggiunge il T.M. Ardito.

«Facciamo i nostri migliori Auguri e un grande in bocca al lupo a questi ragazzi, che sono chiamati a tenere alta non solo la bandiera della FEDERAZIONE ITALIANA CUOCHI, ma quella di tutta la cultura gastronomica del nostro Paese» ha voluto commentare il presidente FIC, Rocco Cristiano Pozzulo.

«Ringraziamo tutte le Aziende partner che ci sostengono e con le quali riusciamo a seguire ancora meglio i nostri ragazzi, a supportarli durante gli allenamenti e ad ottenere grandi risultati, che fanno bene a tutta la cucina italiana» ha dichiarato il presidente FIC PROMOTION, Carlo Bresciani.

Ed eccoli, dunque, i componenti della NAZIONALE ITALIANA CUOCHI che hanno già staccato il biglietto per il Lussemburgo. Tutti molto giovani e tutti grandemente motivati: assieme a Tomasi e Ardito, partiranno Marco Tomasi, Francesco Cinquepalmi, Keoma Franceschi, Francesco Locorotondo, Luca Bnà, Giorgia Ceccato; con loro, il prezioso lavoro dei Team Coach Fabio Mancuso e Angelo Biscotti, del Team Pastry Chef Antonio Dell’Oro e dell’helper Alex Lazzari.

Come detto, dunque, molto impegnative le due prove che dovranno affrontare. Al “Ristorante delle Nazioni”, nei 110 posti a disposizione si accomoderanno altrettanti ospiti, che saranno serviti “alla carta” con tre portate, previste da regolamento: starter, main course e dessert. Il menu ideato dai nostri Cuochi valorizza naturalmente tutti i prodotti italiani. E poi, l’importantissimo appuntamento con lo “CHEF TABLE”, il cui tema italiano sarà: “The Sound of Italian Taste”. Si tratta di realizzare un vassoio da buffet, che prevede dai condimenti per il pane a 4 finger food; da un piatto festivo a base di pesce ad uno starter vegano, ad una main course di carne; infine, un dessert e tre petit fours. Tempo a disposizione: 5 ore, più il servizio.

Massimo riserbo, naturalmente, sulle foto dei piatti creati dai nostri Chef, che rimangono “top secret” fino allo svolgimento della gara internazionale. 

Antonio Iacona “Coordinatore Editoriale Rivista  “IL CUOCO”

Promo