Lunedì 12 dicembre la finale del Premio Internazionale di Danza “San Nicola” al Teatro Showville

Ha avuto inizio da sabato 10 dicembre, la tredicesima edizione del «Premio Internazionale di Danza San Nicola», promosso dalla «Breathing Art Company», con la direzione artistica di Simona De Tullio (e il patrocinio del Comune di Bari, del Municipio 2 e del Centro Sportivo Educativo Nazionale di Puglia).

Un grande evento che ormai da anni offre opportunità concrete di perfezionamento e un sostegno ai talenti del territorio, nell’ambito coreutico. L’appuntamento clou si terrà al Teatro Showville di Bari lunedì 12 dicembre, a partire dalle 19, con la serata conclusiva condotta da Michele Loprieno in cui si esibiranno i finalisti (biglietto unico a 7 euro, infotel: 347.767.00.40).

Interverranno l’assessore comunale alla Cultura Ines Pierucci, il vicecapo di gabinetto della Regione Puglia Domenico De Santis e il presidente del Municipio 2 Lucio Smaldone. Oggi e domani, in mattinata e a porte chiuse, sempre a Showville, toccherà alle selezioni di tutti i concorrenti: l’evento è aperto a danzatori dagli 8 ai 25 anni (divisi in varie categorie, tra classico e moderno, con la possibilità di esibirsi da solisti o in passi a due). Sono più di 200 i partecipanti, provenienti dall’Italia e anche dall’Olanda, con ben 78 coreografie partecipanti in totale. L’edizione 2022 del Premio «San Nicola» è stata inaugurata a Bari nel weekend scorso con un evento formativo di danza, tenuto dal celebre danzatore e docente Jeremy Green.

Tutti i concorrenti saranno valutati da una prestigiosa giuria internazionale, formata da Anthony Taylor (International Ballet Master, tra i maggiori docenti al mondo di danza), Lena Lauer (direttrice del programma formazione «José Limón Dance Foundation» di New York) e Dushica Radier (Conservatorio Roc di Amsterdam). In palio vi sono l”assegnazione di prestigiose borse di studio in accademie  e compagnie internazionali: a New York alla «José Limón Dance Foundation», a Newport (Usa) all”Island Moving Company, a Riga (Lettonia) all’Università di Arti, e a Parigi al Summer Campus della Barnard School. In Italia il premio offrirà opportunità di studio a Milano («Artichoke»), a Massafra («Vivere la danza»), a Molfetta («Winter Dance Convention»), e a «Monopoli On stage».

Promo