Molfetta Calcio – ASD Barletta: 1-1. Ma lo spettacolo lo rendono le tifoserie

Una gara dal sapore di grande calcio, grazie a due tifoserie che hanno reso spettacolare l’evento.
Molfetta Calcio – ASD Barletta finisce in parità per 1 a 1 in uno Stadio “Paolo Poli” totalmente stracolmo.
La gara inizia con mister Bitetto che schiera i suoi ragazzi con il 3-4-3, con Crispino in porta; Lobjanidze, Farucci e il nuovo arrivato Lafrance in difesa; Avantaggiato, Zagaria, Martino e Cianciaruso sulla linea di centrocampo e con il tridente Longo, Vivacqua e Salvemini. Il Barletta si fa subito pericoloso al minuto 5′, quando Maccioni non trova il tocco sotto misura, imbeccato da Lattanzio.

La Molfetta Calcio prende campo e al minuto 11′ Zagaria ci prova dalla distanza, ma la palla va a lato.
La svolta della gara arriva al minuto 18′, quando l’arbitro ravvisa un comportamento scorretto di Maccioni nei confronti di un giocatore molfettese. Espulsione diretta e Barletta in dieci.

La Molfetta Calcio gioca bene, con la giusta grinta e con ordine e al minuto 23′ su punizione Longo tocca la palla verso il compagno Vivacqua che fa partire un bolide dalla distanza. La palla si insacca in rete e nulla da fare per il portiere avversario. Molfetta Calcio in vantaggio tra gli applausi dei tifosi. Nemmeno il tempo di gioire e il Barletta trova l’immediato pareggio su punizione con Pollidori che di testa trafigge Cripino.

La gara è a senso unico da ora fino al triplice fischio di primo tempo, con una Molfetta Calcio che in maniera ordinata mette sotto pressione il Barletta, grazie a una difesa sicura e attenta, un centrocampo che fa da collante a un tridente d’attacco ben sortito e in giornata.

Le squadre vanno negli spogliatoi tra gli applausi dei proprio sostenitori.
Nella ripresa non vi sono cambi e la Molfetta Calcio prova nuovamente a pressare gli avversari.
Al minuto 52′ Avantaggiato ci prova dalla distanza ma la palla finisce alta non di molto.
Una Barletta che sembra leggermente sulle corde a causa dell’inferiorità numerica e soprattutto a causa dei padroni di casa che non lasciano spazi agli avversari.
Nella settimana della convocazione al raduno Under 18 e del compleanno, Cianciaruso pregusta momenti di gloria, ma il palo nega la gioia del gol. Un bolide dalla distanza dove il portiere avversario non avrebbe potuto far nulla.

Al minuto 86′ Molfetta ancora pericolosa sugli sviluppi di un corner, ma Lobjanidze colpisce alto.
Le prova in tutti i modi ma la squadra allenata di mister Bitetto non riesce a portare a casa i tre punti.
A nulla vale il tiro di Romio dalla distanza al minuto 93′: palla fuori. La gara termina 1 a 1, con una Molfetta Calcio intraprendente e ben messa in campo da mister Bitetto. La mano del nuovo mister, a distanza di poco meno di un mese dal suo arrivo, inizia a intravedersi. Se questi sono i presupposti, c’è solo da ben sperare.

Va rimarcato il grande tifo dei sostenitori della Molfetta Calcio, che non hanno mai abbandonato i propri ragazzi per 95′ minuti e un grande applauso va alla tifoseria del Barletta, presente in massa e che ha allietato il pomeriggio, facendo vedere come questo sport sia unico nel suo genere.
I ragazzi di mister Bitetto ora saranno impegnati domenica 22 Gennaio contro la Puteolana.
Una gara fondamentale ai fini della classifica e di vitale importanza.

Molfetta (3-4-3): Crispino; Farucci, Lafrance, Lobjanidze; Cianciaruso (12′ st. Bianco) Zagaria (40′ st. Fucci) Gianvincenzo, Avantaggiato; Longo, Salvemini (7′ st. Ciannamea), Vivacqua (24′ st. Romio) A disposizione: Diame, Panebianco, Marzulli, Mazzotti, Tricarico. All. Bitetto

Barletta (4-2-3-1): Piersanti; Milella, Pollidori, Visani, Marangi; Vicedomini (40′ st. Feola), Cafagna; Maccioni, Lattanzio (24′ Russo), Loiodice (43′ st. Lavopa); Di Piazza (32′ st. Scaringella). A disp. Lovecchio, Telera, Petta, Ponzo, Padalino. All. Farina

Marcatori: 23′ Vivacqua (M), 26′ Pollidori (B)

Note: ammoniti: Milella e Lavopa (B), Farucci e Lafrance (M); espulsi: al 22′ Maccioni (B) per comportamento scorretto; calci d’angolo: 1-4; recuperi: pt. 5′, st. 6′

Promo