Carburanti, Coldiretti Puglia: “bene agevolazioni su gasolio agricolo”

Procedure semplificate per accedere al gasolio agricolo sono state disposte dall’assessorato regionale all’Agricoltura della Puglia su richiesta di Coldiretti. Lo rende noto l’associazione di categoria, spiegando di aver chiesto «l’approvazione dell’assegnazione del gasolio agricolo per le imprese che ne facciano richiesta, attraverso la concessione di un anticipo nella misura del 50 per cento rispetto alla dotazione ricevuta nell’anno precedente, secondo le procedure semplificate».

«Il settore ha infatti affrontato rincari determinati dall’energia che vanno dal +170% dei concimi al +129% per il gasolio nelle campagne mentre il vetro costa oltre il 30% in più rispetto allo scorso anno, ma si registra anche un incremento del 35% per le etichette, del 45% per il cartone, del 60% per i barattoli di banda stagnata, fino ad arrivare al 70% per la plastica», riferisce Coldiretti, ricordando che la manovra del governo riconosce «per il primo trimestre 2023 il credito di imposta in favore delle imprese agricole, della pesca e per i conterzisti, pari al 20 per cento della spesa sostenuta per l’acquisto del carburante per la trazione dei mezzi utilizzati, credito di imposta riconosciuto anche per la spesa sostenuta per l’acquisto del gasolio e della benzina utilizzati per il riscaldamento delle serre e dei fabbricati produttivi adibiti all’allevamento degli animali».

Promo