Bari: la ASL si è dotata di misure anti-spreco di gas e luce

La Asl di Bari si è dotata di un sistema di gestione e monitoraggio delle forniture di energia elettrica e gas per verificare tempestivamente eventuali anomalie o sprechi. Sarà un software in maniera centralizzata a controllare 268 i contatori di luce e gas.

«I dati di consumo dell’intera azienda, anche da più sedi, oltre a semplificare i processi di gestione delle utenze di energia elettrica e gas, e scoprire, con tempestività, eventuali discordanze rispetto a parametri standard», spiega la Asl in una nota in cui evidenzia di aver chiuso il 2022 con una spesa complessiva per le utenze elettriche di 31 milioni e 672mila euro – a fronte dei 9 milioni e 540mila del 2021, per il gas invece ha speso quasi 3 milioni di euro.

«La complessità degli utilizzi energetici in ospedali e strutture sanitarie suggerisce, dunque, una mappatura dettagliata e costante dei consumi, sia per effettuare la diagnosi energetica, volta ad attivare percorsi di efficientamento energetico, sia per la gestione nel tempo dell’energia», conclude la nota.

Promo