Karima strepitosa al Forma di Bari

Sabato 21 al Teatro Forma per la rassegna “Around Jazz” 2022/2023 con la direzione artistica di Michelangelo Busco, la cantante Karima, ormai di casa visto che è la quarta volta che canta nel teatro barese e con altrettanti Sold Out, ha confermato le qualità artistiche e musicali eccelse con uno stile unico che la caratterizza inequivocabilmente e  che da anni fanno di lei una delle migliori cantanti Italiane senza pari sul territorio nazionale.

Capace di toccare tutti i generi con potenza vocale ed eleganza che solo lei padroneggia dal vivo, ha deliziato il pubblico del teatro con un progetto “No Filter” (2021): “in due giorni abbiamo inciso tutto,  abbiamo scelto di fare al massimo due registrazioni per ogni pezzo, così da conservare le migliori emozioni che si trasmettono sempre nelle prime volte. Cercavo un suono che mi identificasse, e abbiamo scelto di utilizzare solo strumenti acustici escludendo l’elettronica” ha dichiarato Karima.  Accompagnata dai musicisti di sempre, Gabriele Evangelista al contrabbasso, Bernardo Guerra alla batteria e Piero Frassi al pianoforte (quest’ultimo ha anche riarrangiato i brani) vestendo la voce dell’artista livornese di magiche atmosfere: ne è venuto fuori un concerto di quasi 2 ore, godibilissimo, di un’intensità stupenda. Walk On The Wild Side di Lou Reed, The Scientist dei  Coldplay, Come Together e Blackbird dei Beatles, personalizzati e riarrangiati ma riconoscibilissimi, ai quali la band e la cantante hanno dato nuova linfa e un’interpretazione originale facendoli  loro, senza però snaturare le melodie ma interpretandoli in chiave jazz/soul misto a rock appena accennato. E ancora Don’t Let Me Be Lonely Tonight di James Taylor,  Love Of My Life di Freddy Mercury,  Lately di Stevie Wonder,  Man In The Mirror di Micheal Jackson, Wrapped Around Your Finger dei Police, Tears In Heaven di Eric Clapton, e il tributo a Burt Bucharach, compositore al quale Karima è legatissima e che ha scritto per lei un brano, e “solo per me lo ha fatto fin’ora”, ha sottolineato.

Due ore passate velocemente a cantare ed applaudire, piacevolmente piene di aneddoti ed esperienze di vita che Karima racconta in ogni suo live rendendo il pubblico partecipe della sua arte fatta di qualità e dolcezza, una artista a tutto tondo. Sicuramente non sarà l’ultima volta che l’ascolteremo al Forma o in Puglia, perché lei spesso è in tour dalle nostre parti, e anche perché ci torna volentieri, anche perché è apprezzata e seguita molto.

 

Antonio Pisani


Promo