Nota del gruppo regionale di Fratelli d’Italia “sul poltronificio Emiliano”

Di seguito la nota congiunta del gruppo regionale di Fratelli d’Italia (il capogruppo Francesco Ventola e i consiglieri Luigi Caroli, Giannicola De Leonardis, Antonio Gabellone, Renato Perrini e Michele Perrini)

«Le campagne elettorali del presidente Emiliano non finiscono mai… per questo temiamo che da qualche parte nel suo ufficio di Presidenza della Regione sia già pronto un decreto di nomina per sostituire Domenico De Santis una volta eletto segretario regionale del Pd. Fra riappacificazioni a Taranto ed elezioni in primavera in Comuni importanti non vorremmo che scattasse una poltrona come ‘risarcimento’ del consenso portato o di un ‘investimento’ per il consenso che verrà. E sì, perché il ‘re Emiliano’, che si lamenta ogni giorno in tv contro il governo nazionale di centrodestra, per anni è stato il primo sostenitore di Conte prima e poi Draghi, ha dimostrato un uso quantomeno disinvolto e sicuramente improduttivo delle risorse pubbliche, elargendo incarichi e prebende a coloro che gli dimostrano ‘fedeltà personale’… proprio come fa un re con i suoi adulatori.

Il poltronificio Emiliano è noto, infatti, per la sua fantasia nelle nomine, dopo le Regionali del 2020 il presidente è stato capace di inventarsi ruoli inesistenti: il vicecapo di gabinetto, i consiglieri del presidente, i consiglieri regionali delegati, senza contare la moltiplicazione dei CdA da tre a cinque componenti. Tanto a pagare sono i pugliesi! Ed intanto reclamiamo a Roma risorse a go go!

L’auspicio, quindi, è che una volta eletto De Santis segretario regionale del Pd, la casella di vice capo di gabinetto venga cancellata e non utilizzata per affiliare qualcun altro. Del resto lo stesso re ha dimostrato che il vice non serve a nulla visto che alle dimissioni del capo di gabinetto Stefanazzi, eletto deputato, è seguita un’altra nomina. L’invito al presidente, quindi, è di dare l’esempio almeno in un momento come questo: vada controcorrente rispetto al suo modo di operare e tagli una poltrona facendo risparmiare i pugliesi».

News dal Network

Promo