Prevenzione tumori colon retto, convenzione con Asl Bari per screening di secondo livello

Una convenzione con l’Asl Bari per effettuare prestazioni specialistiche di approfondimento diagnostico, incluse nel percorso di screening organizzato per la prevenzione dei tumori del colon retto. L’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari, Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico, scende in campo contro una delle neoplasie più diffuse del mondo occidentale, la cui mortalità però è in diminuzione grazie a prevenzione, screening e trattamenti sempre più efficaci.

Con questa convenzione con l’Asl Bari, l’Unità operativa di Endoscopia digestiva dell’Istituto tumori garantirà 2mila prestazioni di secondo livello: 800 colonscopie, 400 polipectomie, 400 asportazioni o demolizioni locali di lesioni o tessuti dell’intestino crasso e 400 biopsie.

«Abbiamo dato già la nostra immediata disponibilità alla Asl Bari  – spiega il direttore generale Alessandro Delle Donne per eseguire 100 prestazioni al mese per esami endoscopici e istologici e 50 interventi chirurgici dell’apparato digerente, in maniera da dare un percorso e una risposta certa e celere ai pazienti. Si tratta di una importante risposta al bisogno sanitario dei pazienti perché in caso di positività allo screening farà seguito una presa in carico globale: niente più esami da prenotare in altre strutture, né visite o consulti con altri specialisti. Il nostro team medico, composto da chirurghi, oncologi, nutrizionisti, radiologi e da tante altre figure professionali qualificate, e che adesso vede in organigramma anche il dottor Aurelio Costa,  nuovo Direttore della struttura complessa di Chirurgia generale a indirizzo oncologico, provvederà a definire il percorso assistenziale più idoneo».

L’obiettivo dell’Istituto, infatti, è quello di velocizzare i percorsi dei pazienti: dal sospetto diagnostico, alle biopsie profonde, al responso di anatomia patologica, al pre-ricovero e alla sala operatoria non dovranno passare più di 15-20 giorni.

«La convenzione con l’Asl sulla prevenzione dei tumori del colon-retto – afferma il presidente del Consiglio di indirizzo e verifica Gero Grassi si inserisce in un più vasto programma di prevenzione che il nostro Istituto ha avviato con lo screening di primo e di secondo livello per i tumori ginecologici e lo screening per i tumori del polmone»

News dal Network

Promo