Processo Alessia Ferrante, rinviato a giudizio il dottore

Il G.U.P. del Tribunale di Bari ha disposto il rinvio a Giudizio del dottore imputato per il delitto di omicidio colposo «per aver cagionato la morte della paziente Alessia Ferrante, agendo in violazione dei doveri di prudenza, diligenza, perizia, nonché inosservanza dei protocolli sanitari su di lui gravanti quale esercente la professione medica di chirurgo plastico». Alla precedente udienza tenutasi il 24 marzo 2022, il Giudice aveva rigettato la richiesta di patteggiamento avanzata nell’interesse dell’imputato ritenendo non congrua, per la gravità dei fatti, la pena proposta, pari ad un anno di reclusione. Il processo avrà inizio il 5 giugno 2024 innanzi alla Prima Sezione del Tribunale di Bari.

Gli avvocati difensori dei prossimi congiunti della giovane persona offesa costituitisi parte civile, hanno espresso soddisfazione per tale decisione, giunta a tre anni di distanza dal tragico evento. La nota Influencer moriva 10 aprile 2020 per arresto cardiaco intervenuto a seguito di un sovradosaggio anestetico somministrato nel corso di un intervento di chirurgia plastica eseguito dal dottore – in un periodo, peraltro, in cui le attività non urgenti erano state sospese per via della pandemia.

Promo