“Legalità – Lettura digitale – E-policy”, incontro finale il 2 maggio presso il Palazzo del Consiglio Regionale

 Martedì 2 maggio dalle  9,30 alle ore 13,00, presso il Palazzo del Consiglio regionale della Puglia, si svolgerà l’incontro conclusivo del secondo anno di “Legalità – Lettura digitale – E-policy”, progetto per l’uso corretto, sicuro e consapevole della Rete da parte degli alunni, con le classi quarte dell’I.C. “Ceglie – Manzoni – Lucarelli”, classificato “Scuola virtuosa.

L’iniziativa è curata dal Garante regionale dei diritti del minore, dell’infanzia e dell’adolescenza, in collaborazione con la Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale.

Portano i saluti istituzionali: Loredana Capone, Presidente del Consiglio regionale della Puglia; Rosa Barone, Assessore al Welfare, Politiche di benessere sociale e pari opportunità, Programmazione sociale ed integrazione socio-sanitaria; Lucia Parchitelli, Consigliere regionale.

Intervengono: Maria Rosa Pennetta, Referente e-Policy dell’I.C. “Ceglie – Manzoni – Lucarelli”; Ludovico Abbaticchio, Garante regionale dei diritti del minore, dell’infanzia e dell’adolescenza; Giada Arena, autrice; Anna Vita Perrone, Dirigente della Sezione Biblioteca e Comunicazione istituzionale per la Biblioteca “Teca del Mediterraneo”.

Saranno presenti: le docenti componenti Team e – Policy, Giovanna Pennetta e Rosa Alanza; la docente curricolare della classe coinvolta nel progetto “L’Uomo nella Rete” Rossella Laricchia

Il programma della giornata prevede la visita guidata delPalazzo del Consiglio regionale, per conoscere le sale istituzione e le funzioni dell’Ente.

A seguire è prevista la consegna al Garante del “decalogo-cartellone delle 10 regole per navigare sicuri in rete”, realizzato dai ragazzi-cittadini digitali, frutto di un lavoro sviluppato durante l’anno scolastico 2022-2023; la testimonianza della professoressa Maria Rosa Pennetta di un progetto sull’educazione alla Rete Internet dal titolo ‘L’uomo nella Rete’, un esempio di progetto sull’inclusione di alcuni alunni BES e della giovane scrittrice del libro “L’albero della felicità”, Loprino Lusyana, già studentessa della stessa scuola, che nella scrittura tradizionale ha trovato il suo “metaverso”.

Inoltre è prevista l’illustrazione agli studenti dei pericoli della rete da parte dell’autrice Giada Arena, a partire dal suo libro “Cappuccetto si è persa nel web” (Editrice Salentina), pubblicazione che sarà omaggiata a tutti gli studenti presenti ed è inserita nella linea editoriale “Leggi la Puglia”, in cui confluiscono tutte le pubblicazioni del Consiglio Regionale della Puglia realizzate con il coordinamento della Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale.

L’obiettivo della linea editoriale approvata con delibera n. 151/2018 dell’Ufficio di Presidenza, è quello di valorizzare la Puglia, il suo territorio, le sue tradizioni, il suo patrimonio culturale, nonché l’istituzione consiliare stessa.

La pubblicazione è inserita nella linea editoriale “Leggi la Puglia”, in cui confluiscono tutte le pubblicazioni del Consiglio Regionale della Puglia realizzate con il coordinamento della Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale.

Tutte le pubblicazioni sono edite, oltre che in formato cartaceo, anche in formato digitale, consultabili gratuitamente sul sito di Teca del Mediterraneo, la biblioteca del Consiglio regionale della Puglia, al link https://biblioteca.consiglio.puglia.it/linea-editoriale-leggi-la-puglia- .

Si assicura così la condivisione e la fruibilità dei contenuti ad un ampio pubblico.

Il Consiglio regionale della Puglia contribuisce ad arricchire il catalogo delle biblioteche comunali del territorio pugliese, omaggiando le copie cartacee.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività culturali di “Teca del Mediterraneo”. La Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia realizza progetti ed eventi a favore della promozione della lettura, attività destinate a tutti i cittadini. Attraverso i propri servizi si impegna ad accrescere il benessere sociale e a migliorare le abilità e le capacità delle persone, facilitando l’accesso alla cultura, ai documenti e alle informazioni. Sostiene, inoltre, la formazione continua nel rispetto delle diversità culturali.

Il libro

La rapida espansione all’accesso e al coinvolgimento con Internet e, in generale, la tecnologia digitale negli ultimi 15 anni circa ha trasformato in modo straordinario lo spazio sociale, educativo e terapeutico occupato da bambini e giovani nella società contemporanea. In primo luogo, ha creato opportunità prima inimmaginabili di apprendimento e sviluppo, esplorazione e crescita personale. In secondo luogo, sembra che le stesse qualità e caratteristiche di Internet che rendono possibili questi contributi positivi, come la sua immediatezza, portabilità, intimità, portata illimitata e mancanza di supervisione e regolamentazione dei contenuti, abbiano portato i bambini e i giovani ad una vasta gamma di gravi rischi per la salute sociale, intellettuale e mentale.

L’autrice

Giada Arena, psicologa e psicoterapeuta esercita a Lecce presso uno studio polispecialistico. Formatrice aziendale, si occupa di comunicazione strategica e di mediazione familiare. I bambini sono stati sempre al centro dell’attenzione del suo lavoro; collabora con associazioni territoriali, quale per esempio, ProgettoItaca, per diffondere la cultura dell’integrazione e abbattere lo stigma del disturbo mentale.

News dal Network

Promo