Dire “sei un coglione” e mandare a fare in culo non sono reato. Ce lo spiega l’avv. Angelo Greco

Quando non si commette né ingiuria, né diffamazione, né turpiloquio: le cinque parolacce che non sono vietate dalla legge.

Ce lo racconta in un video l’avvocato Angelo Grego. Tutti sappiamo che con l’ultima offesa usciranno tantissimi meme…

Buona visione.

News dal Network

Promo