A Bari un laboratorio dedicato allo sviluppo dei materiali, delle tecnologie e dei processi innovativi

L’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A. è una Società interamente partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (socio unico). La sua attività di produzione e controllo è articolata: dalle carte valori ai documenti di riconoscimento; dalle targhe per autoveicoli alle patenti di guida; dalla numismatica alle monete; dalla gazzetta ufficiale e pubblicazioni anche su supporti informatici per le amministrazioni dello Stato, solo per citarne alcune. 

Costante è la sua attività di ricerca e sviluppo di nuovi metodi e dispositivi per l’identificazione di materiali, opere, beni e prodotti al fine di assicurare un’idonea protezione delle contraffazioni e delle falsificazioni. La sua missione di garanzia, affidata dallo Stato, ha indotto il Poligrafico ad uno sviluppo delle attività di ricerca industriale e sperimentale, finalizzato a innalzare i livelli di sicurezza dei prodotti e servizi digitali.

Il Politecnico di Bari e l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato già da tempo hanno avviato una attività di collaborazione scientifica. A valle di questa collaborazione, entrambe le strutture, hanno inteso potenziarla mediante la creazione di un laboratorio di ricerca congiunto dedicato ad attività di ricerca e sviluppo nell’ambito di materiali, tecnologie e processi innovativi.

La presentazione dell’iniziativa legata al laboratorio e la firma dell’accordo di collaborazione scientifica ad esso legato che ne seguirà avverrà martedì, 9 maggio, ore 10,30, presso la Sala del Consiglio, sede del rettorato del Poliba (via Amendola, 126/b). 

All’evento ufficiale interverranno tra gli altri, l’Amministratore Delegato dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Francesca Reich, il Rettore del Politecnico, Francesco Cupertino.

News dal Network

Promo