Scritte No vax sui padiglioni del Policlinico di Bari

 Ancora «No vax» in azione, questa volta a Bari dove hanno imbrattato le mura dei padiglioni del Policlinico.

«Vax = morte», «Malori improvvisi? Sono Vax uccisi», «Covid19=Truffa»: queste alcune delle scritte che hanno deturpato numerose facciate delle cliniche, tra cui le malattie infettive, la nefrologia, una navetta del trasporto pubblico interno dell’Amtab, pensiline delle fermate e alcuni muri perimetrali.

Tutte con vernice rossa, firmate con doppia “V” cerchiata.

«La pandemia da Covid è finita grazie al vaccino, purtroppo non siamo riusciti a trovare una analoga profilassi efficace per l’endemia di stupidaggine e contro la malafede. È un atto vile e indegno, che denunceremo, chiedendo un risarcimento ai responsabili», sono le prime parole di condanna del direttore generale del Policlinico di Bari, Giovanni Migliore.

«Gli attacchi contro i vaccini – aggiunge – sono una negazione della realtà e offendono la memoria delle vittime e il sacrificio degli Italiani e dei professionisti che si sono battuti in prima linea contro una malattia subdola e sconosciuta».

News dal Network

Promo