Regione Puglia: avviato l’iter di ascolto sulla proposta di legge Metallo a tutela delle feste patronali

Avviato il percorso di audizioni in VI Commissione, sul testo di legge a tutela delle feste patronali, proposto dal presidente Donato Metallo

«Quella di oggi è una giornata importante perché si avvia il prezioso iter di ascolto delle associazioni e degli operatori del settore». Così il presidente Metallo, in avvio della seduta odierna. 

«Così come già fatto per la legge di valorizzazione delle Bande della tradizione – ha evidenziato il presidente – anche in questo caso abbiamo deciso, insieme a tutta la Commissione, di scrivere una norma che parta dai bisogni e dai sogni di chi vive le feste patronali ogni giorno attraverso il proprio impegno e il proprio lavoro».

«Il valore delle Feste Patronali – ha rilevato Metallo – è indiscusso, sia a livello culturale che identitario per la nostra Regione. Un valore che investe la vita religiosa e quella civile di intere comunità, nella loro interezza. È importante che una legge che si pone l’obiettivo di sostenere le feste sia sintesi di ogni punto di vista possibile. Per questo continueremo ad audire chi ne farà richiesta nelle prossime settimane, certi che un percorso di ascolto sia quanto di più necessario e arricchente prima di fare sintesi. Ringrazio fin d’ora chi vorrà contribuire».

Nello specifico, il testo proposto intende salvaguardare, valorizzare, promuovere e sostenere le feste patronali pugliesi, in quanto espressione del patrimonio immateriale regionale, riconoscendone la funzione culturale, sociale, identitaria, di valorizzazione territoriale e di destagionalizzazione turistica. 

Gli interventi previsti vanno dalla promozione della conoscenza delle feste patronali, dotandosi di apposito osservatorio, all’istituzione dell’inventario delle feste patronali e istituzione e diffusione del calendario delle stesse per una programmazione unitaria e di identità visiva. Ma sono previste anche iniziative convegnistiche, seminariali, di ricerca e approfondimento della cultura delle feste patronali, ed un sostegno, alle feste patronali regolarmente iscritte nell’inventario del patrimonio culturale immateriale pugliese, per noleggio luminarie, manifestazioni bandistiche e musicali tradizionali, manifestazioni pirotecniche e acquisto biglietti per accesso al luna park per famiglie meno abbienti. Per il perseguimento di queste finalità, è prevista una dotazione finanziaria pari a un milione di euro.

Dall’ascolto del presidente e vicepresidente dell’Associazione feste patronali, del presidente di PugliArmonica e di CasAmbulanti, intervenuti nel merito in questa prima seduta di audizioni, sono emerse le necessità di offrire un’opportunità in più ai comitati feste prevedendo la gestione dell’intera area pubblica senza vincoli come un parco culturale comunale protetto, di soffermarsi in particolar modo sulla definizione di ‘feste patronali’ intese come festa principale di tradizione, di prevedere degli abbattimenti tariffari degli ambulanti e la possibilità di concedere dei contributi ai Comuni aggiuntivi, ed inoltre predisporre dei piani sanitari e di sicurezza. 

I lavori sono stati aggiornati ad una prossima seduta di audizioni, ma nel frattempo la bozza della proposta di legge sarà inviata all’attenzione del Dipartimento cultura accompagnata dal verbale della Commissione contenente le osservazioni emerse.

News dal Network

Promo