Screening oncologici in favore della Polizia di Stato: l’iniziativa sarà illustrata, venerdì 12 maggio, alle ore 10.30, in Via Nicola Cacudi, 3

La ASL di Bari avvia una campagna di sensibilizzazione per gli Screening oncologici in favore della Polizia di Stato, mirata a prevenzione e diagnosi precoce dei tumori di cervice uterina, mammella e colon retto.

Dopo la sinergia con l’Aeronautica militare e le Forze Armate, l’azienda sanitaria – con il supporto del Dipartimento di Prevenzione- ha esteso l’attività di promozione degli screening ai dipendenti di Questura e Prefettura, con l’obiettivo di incentivare anche il personale dell’Amministrazione Civile dell’Interno e i loro famigliari ad aderire ai test diagnostici gratuiti presso le strutture della ASL.

I dettagli saranno forniti in un incontro, in programma venerdì 12 maggio, alle 10.30, presso il Centro Polifunzionale della Polizia di Stato di Bari (Via Nicola Cacudi, 3).

Intervengono: il Prefetto di Bari, Antonella Bellomo, il Questore Giovanni Signer, il direttore generale della ASL di Bari, Antonio Sanguedolce e il direttore del Dipartimento di prevenzione, Domenico Lagravinese. I relatori saranno: la dottoressa Chiara Antonia Genco, responsabile Screening cervico-uterino, la dottoressa Alessandra Gaballo, responsabile Screening mammografico, e il dottor Alessandro Azzarone, responsabile Screening colon –rettale. A coordinare i lavori il Medico Competente della Questura di Bari, Medico Superiore della Polizia di Stato, Marina Valente.

News dal Network

Promo