Al Policlinico di Bari simulazioni nuove tecniche chirurgia

Le più recenti tecniche e tecnologie di cardiochirurgia e perfusione sono al centro della giornata di formazione che si sta svolgendo oggi nel Policlinico di Bari e che vede protagonisti gli operatori sanitari.

L’azienda ospedaliera è infatti stata scelta come tappa del progetto europeo “Tour for life” di Medtronic, come spiega il Policlinico in una nota.

Per Aldo Milano, direttore dell’unità operativa di Cardiochirurgia, si tratta di «una grossa opportunità sia per gli specializzandi di effettuare esercitazioni pratiche su simulatori di ultima generazione sia per i chirurghi specialisti che lavorano nel nostro dipartimento di formazione continua sull’impiego delle nuove tecnologie in cardiochirurgia e perfusione». Nel track della Medtronic, all’interno del Policlinico, in mattinata è stato realizzato un wet-lab, un programma di training per procedure chirurgiche attraverso l’utilizzo di cuori di maiale e di un manichino di simulazione.

Gli specializzandi hanno potuto così simulare l’impianto della valvola aortica ed effettuare una riparazione valvolare con simulatori ad alta fedeltà. Nel pomeriggio gli specialisti simuleranno invece interventi di sostituzione valvolare, riparazione chirurgica mitralica e tricuspidale, canulazione Ecmo, ablazione chirurgica con radiofrequenza e anastomosi coronarica. Con l’ausilio della realtà virtuale sarà infine provato l’impiego del sistema di autotrasfusione autoLog Iq utilizzato per raccogliere, filtrare e ri-infondere il sangue del paziente durante un intervento chirurgico.

News dal Network

Promo