Salario, diritti e sicurezza: la Flai chiama a raccolta i lavoratori agricoli

Si torna in assemblea con i lavoratori agricoli e ortofrutticoli di Andria nella Camera del Lavoro, in piazza Giuseppe Di Vittorio, per discutere di diritti e salario ed illustrare le richieste unitarie avanzate da Cgil, Cisl e Uil e dalle Categorie al Governo e al sistema delle imprese per ottenere un cambiamento delle politiche industriali, economiche, sociali e occupazionali oltre che portare a casa concreti risultati in materia di tutela dei redditi dall’inflazione, riforma del fisco, potenziamento occupazionale. L’obiettivo è giungere ad un mercato del lavoro inclusivo e dire basta a morti e infortuni sul lavoro, serve inoltre una riforma del sistema previdenziale e delle politiche industriali e d’investimento condivise.

«Abbiamo organizzato un piano straordinario di assemblee sul territorio, nelle leghe comunali e sui luoghi di lavoro a partire dal 11 maggio con l’assemblea con i lavoratori agricoli e ortofrutticoli a Bisceglie e giovedì 18 maggio incontreremo i lavoratori agricoli e ortofrutticoli di Andria nella storica Camera del Lavoro che ricorda le tante lotte bracciantili negli anni, perché è con loro che vogliamo discutere e confrontarci su temi di fondamentale importanza, quali, salario e diritti, salute e sicurezza»
, spiega Gaetano Riglietti, segretario generale Flai Cgil Bat.

«A loro chiederemo di essere presenti alla manifestazione interregionale per le regioni del Sud indetta da Cgil, Cisl e Uil che si terrà a Napoli sabato 20 maggio, per far sentire la loro voce nell’ambito di una nuova stagione del lavoro e dei diritti», conclude Riglietti. Introdurrà i lavori, il coordinatore della Camera del Lavoro di Andria, Antonio Di Bari, interverranno oltre a Gaetano Riglietti, segretario generale Flai Cgil Bat, anche Michele Valente, segretario generale Cgil Bat e Antonio Gagliardi, segretario generale Flai Puglia.

News dal Network

Promo