La Scuola incontra l’Universo e il Metaverso attraverso i telescopi e i visori. L’evento promosso dall’associazione Uciim

Si terrà a Molfetta, presso il Museo Civico Archeologico del Pulo, il 19 maggio, dalle ore 18 alle ore 23, “La Scuola incontra l’Universo e il Metaverso attraverso i telescopi e i visori”, evento, aperto al pubblico, promosso dall’Associazione Uciim (Unione Cattolica Italiana Insegnanti, Dirigenti; Educatori, Formatori) e patrocinato dal Comune di Molfetta.

Particolarmente ricco il programma dell’evento, momento conclusivo di un corso di formazione per docenti dal titolo “L’approccio umanistico delle STEAM”.

All’interno del Museo sono previste performance di 30 minuti ciascuna. Nello specifico visita guidata al Museo archeologico del Pulo, passeggiata nel Sistema Solare utilizzando modelli 3D in Realtà Virtuale o Realtà Aumentata, intesa come una proposta didattica per l’insegnamento dell’Astronomia, azione scenica dal titolo “De-siderus. Com’è chiara la notte!” di Francesco Tammacco (compagnia teatrale “Il carro dei comici”), “Universum. Come ruotano le note”, concerto dell’orchestra “Note di Puglia”.Seguirà l’osservazione del cielo stellato attraverso l’utilizzo di telescopi. Il tutto sarà intervallato da due short seminari dal titolo: “In che lingua parla il nostro Universo?” e “Perché lanciamo roba nello Spazio?”.

Nel primo seminario Serena Loporchio, ricercatrice del Dipartimento Interateneo di Fisica dell’Università e del Politecnico di Bari e della Sezione di Bari dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), parlerà delle recenti scoperte nell’ambito dell’astrofisica delle alte energie e accompagnerà i presenti alla scoperta dei messaggeri con cui l’Universo si esprime e come è possibile studiare i fenomeni che avvengono negli angoli più remoti dell’Universo.

Nel secondo seminario Cristoforo Abbattista, ingegnere elettronico di Planetek Italia e responsabile della Business Unit Spacestream, fornirà una panoramica degli oggetti spaziali che i centri di ricerca e le industrie spaziali hanno lanciato e lanceranno nello spazio. Sarà possibile comprendere come questi oggetti possono supportare la ricerca scientifica e le attività commerciali, sia per ciò che riguarda l’Osservazione della Terra che quella dell’Universo.

Modera i seminari la prof.ssa Anna Salvemini, docente di Matematica e Fisica dei Licei Einstein Da Vinci e Presidente dell’UCIIM sez. Giovinazzo-Molfetta.

I saluti istituzionali saranno affidati alla dott.ssa Lucrezia Stellacci, Presidente dell’UCIIM Puglia, dott.ssa Giuseppina Bassi, Dirigente Scolastico Licei “Einstein-da Vinci” e direttrice del corso, all’Assessore alla Cultura del Comune di Molfetta Giacomo Rossiello e al Sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini.

News dal Network

Promo