Congresso CGIL: Gesmundo nuovo Segretario confederale. Le congratulazioni della presidente Capone

«Congratulazioni a Pino Gesmundo eletto oggi, a Roma, dall’assemblea generale della Cgil, segretario confederale nazionale. È il giusto riconoscimento per il grande lavoro svolto in Puglia.» Così la presidente del Consiglio regionale della Puglia, Loredana Capone, saluta l’elezione  del nuovo Segretario.

«Sempre in prima linea per i più deboli, tante le battaglie condivise, tantissimi i tavoli di partenariato per discutere di come fare della nostra regione il luogo dei diritti per i lavoratori. Un confronto sempre proficuo che ha consentito di gettare le basi per un sistema di tutele che non si occupasse solo di ‘curare’ con prontezza le ferite delle crisi che via via si succedevano ma intervenisse a monte per prevenirle. Ogni strumento, ogni bando regionale è stato condiviso con le parti sociali in questi anni, fin dai primissimi passi, perché unire le forze non solo serviva a completare la visione politica con quegli elementi di vita quotidiana che solo chi si misura costantemente con i problemi e i bisogni dei lavoratori poteva fornire, ma perché quella sinergia valorizzava le politiche stesse, rendendole a misura del tempo in cui si consumavano e, soprattutto, delle cittadine e dei cittadini pugliesi. Per tutte queste ragioni sono certa che il contributo che Gesmundo potrà offrire al nostro Paese non sarà soltanto eccellente sotto il profilo dell’impegno, dell’esperienza e delle competenze, ma anche una grande occasione per portare all’interno del dibattito nazionale la voce del Sud che merita di essere ascoltata e rispettata. Ce lo siamo detti sempre, non ci sono lavoratori di serie A e lavoratori di serie B, ci sono i lavoratori che si rimboccano le maniche e si sporcano le mani con il coraggio di chi sceglie di restare nella propria terra e da lì dare il proprio contributo, anche quando andare via e ricominciare da un’altra parte sarebbe la soluzione più facile. In bocca al lupo al segretario e a tutta la Cgil pugliese perché quando si ottengono risultati così straordinari non è mai merito di una o uno soltanto ma è merito di tutta la squadra».

News dal Network

Promo