Al via il cantiere del Parco della giustizia di Bari

Attraverso la partenza dei lavori di demolizione dei fabbricati delle ex Caserme Milano e Capozzi – che si estendono su un’area di circa 15 ettari, nel quartiere Carrassi di Bari – parte oggi il cantiere che porterà alla realizzazione del Parco della Giustizia di Bari che accorperà in un’unica sede gli uffici giudiziari immersi in un parco di circa 10 ettari.

Lo annuncia in una nota l’Agenzia del Demanio che è stazione appaltante, mentre il ministero della Giustizia è committente e principale finanziatore dell’intervento. Il lavoro di bonifica sarà realizzato dall’impresa Idea per un importo complessivo di poco più di 9 milioni di euro, e durerà circa 6 mesi.

Si tratta, precisa la nota, «di uno dei primi cantieri pubblici in Italia ad adottare un insieme di misure e azioni virtuose in chiave sostenibile su sicurezza, riciclo, monitoraggio ambientale e contenimento dei consumi idrici ed energetici: oltre 1,2 milioni di quintali di rifiuti saranno recuperati e reintrodotti nel mercato per il riutilizzo.
L’obiettivo è «mitigare gli impatti ambientali, sociali e per massimizzare il riuso, il recupero e il riciclo dei materiali».

Verranno inoltre adottate misure di contenimento per ridurre la dispersione di polveri in ambiente fuori dall’area di lavorazione. Il sistema di monitoraggio ambientale sarà attivo per tutta la durata dei lavori.

Tutta la progettazione dell’intervento è stata eseguita con il prioritario obiettivo del rispetto dell’ambiente e la salvaguardia delle specie vegetali. Particolare attenzione verrà posta al contenimento dei consumi idrici e l’uso di macchinari con tecnologie a basso impatto ambientale.

News dal Network

Promo