Bilancio positivo, nonostante la pioggia, per la nona edizione di “Bitonto Cortili Aperti”

Grande successo per la nona edizione di “Bitonto Cortili Aperti”. Migliaia di visitatori, tra sabato e domenica scorsi nonostante la pioggia caduta a tratti, hanno affollato il centro storico per ammirare 54 luoghi incantevoli tra palazzi antichi, chiese, monumenti e cortili che hanno lasciato estasiato soprattutto chi è arrivato da fuori città e persino dall’estero.

L’evento, organizzato da A.D.S.I. Puglia, in collaborazione con il Comune di Bitonto, era inserito nella Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane che da anni promuove con un’intensa attività culturale la conservazione, la valorizzazione e la corretta gestione delle dimore storiche.

Il museo a cielo aperto di Bitonto, con il suo inconfondibile fascino e le sue bellezze artistiche, è stato ancora una volta un importante polo di attrazione grazie anche all’opera e alla disponibilità di molti privati che custodiscono e curano autentici tesori architettonici e culturali, testimonianza viva di un passato illustre e incancellabile.

«È stato davvero un grande successo di pubblico, nonostante un po’ di pioggia, che conferma l’importanza e il significato di questa manifestazione unica nel suo genere – sottolinea Piero Consiglio, presidente di Adsi Puglia –. “Cortili Aperti” non solo a Bitonto, ma anche in Puglia e in altre parti d’Italia, consente di riscoprire i tesori nascosti delle nostre città e di ritrovare quel senso di appartenenza al territorio indispensabile per costruire una prospettiva di sviluppo e di crescita socio-culturale. Il messaggio che vogliamo far passare agli interlocutori istituzionali e al grande pubblico è che le dimore storiche costituiscono una formidabile risorsa sostenibile già esistente e non delocalizzabile in grado di produrre economia. “Bitonto Cortili Aperti” anche quest’anno è stato un evento riuscitissimo – conclude –. Desidero ringraziare il sindaco Ricci, il Comune, i privati che hanno aperto le loro dimore, l’organizzatrice Lucia Achille, tutto lo staff e i meravigliosi studenti che si sono dimostrati preparati e attenti nei panni di novelli ciceroni».

Numerosi i visitatori arrivati da diverse zone di Puglia e Basilicata, da ogni parte d’Italia oltre a inglesi, tedeschi, francesi e spagnoli. Alcuni turisti provenienti da Detroit e Chicago hanno ammirato con stupore e interesse i monumenti e gli angoli più suggestivi della città. Prezioso come sempre il servizio di accoglienza degli oltre 700 studenti delle scuole superiori di Bitonto, le “sentinelle della bellezza”, che hanno fatto da guida ai visitatori fornendo loro notizie e cenni storici, anche in lingua straniera. Inoltre, molti turisti hanno apprezzato l’impegno dei 30 studenti del Dipartimento di Architettura, Costruzione e Design del Politecnico di Bari che hanno illustrato l’impianto urbanistico di piazza Cavour e della città. La manifestazione ha regalato intensi momenti musicali e performance di recitazione che hanno catturato l’attenzione del pubblico presente.

Sono questi elementi a indurre il sindaco Francesco Paolo Ricci a dichiararsi soddisfatto, evidenziando come «anche quest’anno Cortili Aperti ha attirato in città tantissimi turisti e visitatori, che hanno apprezzato l’affascinante patrimonio storico e culturale di Bitonto. Iniziative come questa rappresentano un’imperdibile occasione di promozione del territorio da parte di una comunità da sempre votata all’accoglienza. Grazie all’ADSI e agli organizzatori, ma soprattutto grazie agli studenti e alle studentesse che hanno impreziosito, con la propria presenza e con la propria passione, una manifestazione unica nel suo genere».

News dal Network

Promo