«Io non sono solo, perché il Padre è con me», il caffè spirituale di mons. Savino

CAFFÈ SPIRITUALE                     

  LUNEDÌ 22 MAGGIO 2023

LUNEDÌ DELLA VII SETTIMANA DI PASQUA 

– SANTA RITA DA CASCIA, RELIGIOSA 

           ====☕️====

                —–•••—–

«Riceverete la forza dello Spirito Santo che scenderà su di voi,
e mi sarete testimoni fino ai confini della terra». Alleluia. (At 1,8)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO

Abbiate coraggio: io ho vinto il mondo!

✠ Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 16,29-33).

In quel tempo, dissero i discepoli a Gesù: «Ecco, ora parli apertamente e non più in modo velato. Ora sappiamo che tu sai tutto e non hai bisogno che alcuno t’interroghi. Per questo crediamo che sei uscito da Dio».
Rispose loro Gesù: «Adesso credete? Ecco, viene l’ora, anzi è già venuta, in cui vi disperderete ciascuno per conto suo e mi lascerete solo; ma io non sono solo, perché il Padre è con me.
Vi ho detto questo perché abbiate pace in me. Nel mondo avete tribolazioni, ma abbiate coraggio: io ho vinto il mondo!».

Parola del Signore.

MEDITAZIONE 

San Charles de Foucauld [(1858-1916) eremita e missionario nel Sahara],
§ 66, Salmo 33 

“Abbiate pace in me”

Come ottenere la pace? La perfetta pace si trova solo in cielo…

Quaggiù dobbiamo sempre lottare contro il demonio, contro la nostra natura corrotta, contro qualcuno… Ma nello stesso tempo dobbiamo pure essere in pace quaggiù: in pace con Dio, per l’amore supremo a Dio e alla sua santa volontà, e l’accoglienza perfetta a ciò che succede, la perfetta conformità alla sua benedetta volontà, a quella volontà che è lui. La pace con noi stessi, resistendo alle tentazioni e mantenendo pura la coscienza, senza doverci rimproverare nulla. La pace con gli altri; amandoli, restando loro amici anche quando sono nemici, pregando per le loro anime con sentimenti di amicizia e di pace mentre ci perseguitano o quando fossimo obbligati a resistere a loro o ad attaccare i loro errori e vizi. (…)

Uno dei mezzi migliori per conservare la pace sia con Dio, sia con noi stessi che con gli altri è il silenzio. Ci raccoglie, ci dà lo spirito di preghiera, lascia libera l’anima di prender il volo verso Dio, lungi dalle discussioni umane: favorisce così la preghiera, l’unione a Dio, la pace profonda dell’anima che non vive più per il mondo, ma è persa, annegata in Dio… Il silenzio ci aiuta infinitamente ad aver la pace con noi stessi: taglia alla radice molti peccati e una moltitudine di distrazioni (…)- Ci aiuta a custodire la pace con gli altri, impedisce le discussioni, le contestazioni, le divergenze di sentimenti, i rapporti, le maldicenze, infine tutti i dissensi e tutti i malintesi, tutti i rancori provenienti dalla parola (…).

Mio Dio fatemi la grazia d’ avere questa pace, la pace dell’anima che cerca solo voi, si separa da tutti i vani rumori della terra, (…) e trova in voi la vera pace, la sola che si possa trovare quaggiù.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE 

Dona a noi, o Signore,
la sapienza della croce e la fortezza
con le quali hai voluto arricchire santa Rita [da Cascia],
perché, sopportando le sofferenze con Cristo,
partecipiamo più intimamente al suo mistero pasquale. Egli è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,

per tutti i secoli dei secoli. Amen.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

            ******
«Se siete risorti con Cristo,
cercate le cose di lassù, dove è Cristo,
seduto alla destra di Dio». (Col 3,1)

In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, luce del nostro cammino e Signore della vita, morto e risorto per la nostra salvezza sia benedetta questa giornata.

don Francesco

Promo